Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 23 Giugno |
San Giuseppe Cafasso
home iconNews
line break icon

Bambino all’8º mese in posizione podalica. Ma il medico risolve tutto in due minuti!

Liam Muckleston

Aleteia - pubblicato il 05/08/16

Una manovra efficace per evitare parti cesarei e complicanze

Liam Muckleston ha portato la moglie incinta dal medico e ha filmato la visita, nel corso della quale è avvenuta una cosa di enorme rilievo.

La donna era alla 36ª settimana di gestazione – ovvero all’ottavo mese – e il bambino si era posizionato nella rischiosa “posizione pelvica”, seduto nell’utero con la testa rivolta verso l’alto. Questa posizione è molto delicata al momento del parto, perché può provocare complicazioni come lesioni al cervello o al cranio e mancanza di ossigeno.

Un’opzione frequente in questi casi è il parto cesareo, ma i cesarei sono raccomandati solo come ultima ratio per via dei rischi di infezione, emorragia e dolore dopo il parto, mentre il parto naturale favorisce la salute del bambino e della madre, stimola il vincolo emotivo tra i due e permette un recupero molto più rapido.

Il medico dei Muckleston ha preso però in considerazione un’altra opzione e ha risolto il problema in… due minuti!

Ha messo in atto un rivolgimento podalico o Versione Cefalica Esterna (VCE), una procedura in cui, usando solo la mano per massaggiare l’addome della gestante, il medico gira il bambino senza alcun intervento chirurgico.

Guardate come ha fatto nel video che riportiamo, e giratelo alle mamme che stanno aspettando la nascita del loro bambino!

È IMPORTANTE: è un suggerimento che può risolvere parecchi problemi!

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
bambinigravidanzamedicina
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
3
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
7
COUPLE GETTING MARRIED
Gelsomino Del Guercio
Il matrimonio si celebra in casa. La svolta della diocesi di Livo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni