Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 05 Agosto |
San Giovanni-Maria Vianney
home iconvaticano notizie
line break icon

A Reggio Calabria con i profughi, la Gmg dei “ponti” continua

Vatican Insider - pubblicato il 05/08/16

Settecento e poi altri trecento. I ragazzi di Reggio Calabria hanno tenuto il conto. Nella settimana della Gmg la loro città ha visto sbarcare più di mille migranti. Ogni giorno Iside ha ricevuto il bollettino dai colleghi del coordinamento diocesano. 

Quante storie, dopo Cracovia, danno un volto al messaggio di Francesco. E aiutano a comprenderlo. Iside ha 26 anni, insegna musica e da tre anni presta servizio in un centro di prima accoglienza (sua sorella se ne occupa a tempo pieno). Lavora al porto e in una struttura per i minori che sbarcano senza accompagnatori. In pratica abbraccia i profughi risparmiati dal Mediterraneo: ha un sorriso allenato, perché «Chi scende dai barconi è disperato, così noi abbiamo una regola». Cioè? «Basta poco per aiutarli. Bisogna sorridere». 

È una ragazza normale, un modello possibile, un simbolo delle giornate polacche, in cui Bergoglio ha pregato i giovani di «scendere dal divano» e «costruire ponti». Incontrarla all’uscita della messa conclusiva, nella passeggiata verso casa, forse è un segno. Poco prima il papa si era congedato dai ragazzi con un arrivederci (a Panama, nel 2019) e una raccomandazione: «La Gmg comincia oggi e continua domani». Impegnandosi nella vita di sempre. 

«Questa esperienza è una ricarica – racconta Iside – abbiamo respirato un’unione che riempie il cuore. Ci siamo sentiti accolti e voluti bene dalle famiglie che ci hanno ospitato». Tutto torna, anche per vie inattese: quelle energie donate ai profughi le sono state restituite da un popolo che ha tanta paura dell’ondata migratoria del Mediterraneo. Ma le difficoltà sono un po’ dappertutto: «Tendiamo a rimanere chiusi nei nostri schemi. Il papa ci chiede di aprirci e di metterci in gioco. Di fare attenzione agli altri». 

Al rientro Iside continuerà il suo volontariato. Tutto il gruppo (60 persone), però, ha recepito bene l’invito di Francesco: «Siamo uno dei principali porti dell’accoglienza, i giovani di Reggio Calabria sono molto sensibili al tema», spiega Amos Martino, 33 anni, insegnante e voce della comitiva. «La Gmg ci è servita: la coda per mangiare, le lunghe camminate… per qualche giorno abbiamo provato situazioni simili a quelle che vivono i migranti quotidianamente, non per scelta, ma perché scappano dalla morte. Sforzi minimi, confronto ai loro, ma che ci hanno fatto pensare». Ai bagagli, per esempio. «Loro partono senza niente. Noi abbiamo sentito la fatica sulle spalle. Quante cose superflue ci siamo portati in questo pellegrinaggio a Cracovia?». Domande più pesanti di uno zaino.  

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
4
MAN, ALZEHIMER, WOMAN
ACI Digital
Cosa accade all’anima di una persona che ha l’Alzheim...
5
Gelsomino Del Guercio
Don Patriciello richiama Fedez che incita all’aborto: i pre...
6
JENNIFER CHRISTIE
Jeff Christie
Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto...
7
BISHOP BARRON
Francisco Vêneto
Il vescovo Barron mette in guardia sull’ideologia del testo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni