Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 11 Aprile |
Domenica dell'Ottava di Pasqua
home iconStile di vita
line break icon

Per favore, non accettarmi come sono

bikeriderlondon/Shutterstock

Arleen Spenceley - pubblicato il 02/08/16

Riconosceremmo che gli sconvolgimenti e il disagio valgono la pena.
Abbracceremmo l’idea che la compagnia della persona amata richieda qualcosa da noi, piuttosto che cercare sempre qualcuno la cui compagnia non richiede niente. Ammetteremmo che la ricerca di un coniuge la cui presenza non ci sfida a trascendere il nostro status quo è per il matrimonio quello che la contraccezione è per il sesso: un impedimento a una parte fondamentale del suo obiettivo.

Scrive Keller:

In questa visione cristiana del matrimonio è questo che significa innamorarsi. È guardare l’altra persona e cogliere un barlume di quello che Dio sta creando, e dire: “Vedo cosa Dio sta creando con te, e mi piace! Voglio farne parte. Voglio essere partner tuo e di Dio nel viaggio che stai compiendo verso il suo trono”. E quando ci arriviamo, guarderò alla tua magnificenza e dirò: “Ho sempre saputo che potevi essere così. Ne ho colto dei barlumi sulla terra, ma ora guardati!” Cosa che nessuno arriverà a dirci un giorno se prima non ci diciamo a vicenda queste parole: “Per favore, non accettarmi come sono”.

—-

Arleen Spenceley è autrice di Chastity Is for Lovers: Single, Happy and (Still) a Virgin. Scrive per il Tampa Bay Times e ha conseguito un baccalaureato in Giornalismo e un master in Counseling, entrambi presso l’Università della Florida del Sud. Ha un blog su arleenspenceley.com

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
matrimoniorelazioni
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni