Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

10 semplici modi per far avvicinare tuo figlio a Dio

Condividi

Sappi che non portarlo a messa per paura che possa piangere… non è il migliore dei modi

6. Lascia che partecipi ad attività legate alla Chiesa

actividades

Se nel collegio di tuo figlio c’è l’Opera dell’Infanzia Missionaria, lascia che tuo figlio ne faccia parte. Se gli piace recitare o cantare, lascialo partecipare alle cerimonie religiose in cui ci sono rappresentazioni teatrali, oppure fallo cantare nel coro della Chiesa. Se il collegio porta avanti attività di raccolta di vestiti o cibo per i bisognosi, spiegagli perché bisogna aiutare gli altri. Non proibire mai al tuo bambino di partecipare a questo tipo di attività; se mostra un po’ di interesse lascia che faccia esperienza e mantieni sempre un atteggiamento positivo nei confronti dei loro successi. Fagli sapere che a Dio piace se si comporta bene e fa opere di solidarietà. Dimostragli che sei orgoglioso/a di essere suo padre o sua madre.

7. Fagli vedere che alcuni bambini non hanno tutto

niños

Portare i nostri figli a visitare istituti o fondazioni che aiutano gli altri è un’esperienza bella per tutti: per i bambini che siamo andati a trovare, per i nostri figli e per noi stessi. Fargli vedere che il mondo non è tutto rose e fiori, e che non tutti i bambini possono godere di una casa con mamma e papà toccherà i loro cuori. Potreste andare da una fondazione che accoglie bambini orfani, vittime di abusi, affetti da cancro o da altre malattie. Tutti i bambini meritano di essere amati ed ascoltati. Fa in modo che tuo figlio abbia almeno due volte l’anno un’esperienza del genere. Organizza una partita di calcio, una proiezione o un’altra attività insieme all’organizzazione di vostra scelta. In questo modo il bambino capirà che non tutti i bambini godono dei privilegi che ha lui; imparerà a condividere e a vedere tutti come persone uguali, quando giocherà non farà discriminazioni e diventerà un bambino consapevole e pronto ad aiutare gli altri.


LEGGI ANCHE: 10 modi per crescere figli riconoscenti e non brontoloni


8. Insegnagli ad apprezzare la natura

naturaleza

Non è necessario andare fino in Irlanda per far vedere a tuo figlio dei paesaggi mozzafiato: basta un fiore per dirgli che Dio è presente in ognuna delle sue creazioni, anche nelle più piccole. Il cielo, il mare, le stelle, la luna, gli alberi, le montagne. Puoi chiedergli quanto pensa che Dio lo ami (preparati, perché alcune delle sue risposte potrebbero farti sciogliere il cuore), ma dagli un aiutino: potresti sfidarlo a contare le stelle o a indovinare quanto è profondo il mare, e dirgli che l’amore di Dio è così: infinito, come le stelle che adornano il firmamento o i granelli di sabbia sulla spiaggia. È importante che i nostri figli siano consapevoli che tutto ciò che ci circonda è stato creato dalla mano di Dio. Delle gite in altre città o in altri paesi potrebbe essere un’occasione perfetta per parlare di Dio a tuo figlio.

9. Fagli sapere che c’è più gioia nel dare che nel ricevere

dar

Il periodo di Natale è perfetto per fare questo. Ci sono due modi per farlo: il primo è quello di comprare giocattoli o vestiti per i bambini poveri, orfani o senza una casa. L’altra opzione che abbiamo è di chiedere ai nostri figli quali giocattoli non usano più e che sono in buona condizione da essere donati. In ogni caso dobbiamo coinvolgere il nostro piccolo nell’acquisto o nella scelta del giocattolo, nella preparazione del pacchetto regalo e nella consegna (che deve essere fatta personalmente). In questo modo capirà che non bisogna dare per scontato di avere degli oggetti, e che non tutti i bambini hanno il privilegio che noi, in quanto genitori, diamo loro. Questo atto di generosità può essere espletato in qualsiasi momento dell’anno, la cosa importante è che trasmettiamo ai nostri figli l’amore per chi è bisognoso. Quando ha completato il suo compito potresti chiedergli come ci si sente a fare un regalo a un altro bambino. Dio si può trovare in molti modi. Fagli comprendere quanta felicità c’è nel dare.

10. Insegnagli a pregare prima di mangiare

bendecir

Colazione, pranzo e cena possono essere l’ideale per insegnare a tuo figlio di essere grato per tutto ciò che Dio ci dà grazia di avere, non ultimo il cibo che arriva sulle nostre tavole. Di solito faccio la seguente preghiera: «Signore, benedici questo cibo che per la tua infinita misericordia abbiamo oggi su questo tavolo. Signore, dà il pane a chi non ne ha, e dà fame di Te a chi ha il pane. Amen». Ricordati che il tuo esempio è lo strumento più efficace. Diventa il modello che tuo figlio seguirà e prega prima di mangiare a prescindere da dove ti trovi. Chiedigli di ripetere dopo di te, e vedrai che nel tempo pregheranno in modo autonomo.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Valerio Evangelista]

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni