Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 31 Ottobre |
San Wolfgang di Rägensburg
home iconvaticano notizie
line break icon

Novara, musulmani a messa nella basilica: “I terroristi stanno sporcando la nostra religione”

Vatican Insider - pubblicato il 31/07/16

Sull’altare c’è la foto di padre Jacques Hamel, ucciso nell’attentato terroristico do Rouuen. Nei banchi alla destra di don Natale Allegra sono seduti Abbane Al-Milud, presidente del Centro culturale islamico di Novara, Sabri Jlassi, rappresentante dell’associazione Giovani musulmani, Abd al-Ghafur Masotti e la moglie Fatima dell’associazione Coreis, la Comunità religiosa islamica italiana, arrivati da Milano.  

Aderendo all’iniziativa di dialogo interreligioso e condanna del terrorismo promossa in Francia dall’Ihei, l’Institut des hautes etudes islamiques, accolto in tutta Italia dalla Coreis, la Comunità religiosa islamica, questa mattina a Novara i rappresentanti della comunità musulmana hanno scelto di partecipare alla messa nella basilica di San Gaudenzio, sotto la cupola dell’Antonelli, simbolo della città. «Allahu Akbar, Dio è grande, lo è proprio perchè è misericordioso, non perchè è un sopraffattore» ha spiegato dall’altare don Natale Allegra, parroco della basilica di San Gaudenzio.  

embedGallery(”NC4xLjMyNzQ1MTM4NjM=”, “OThmZTI5NzItNTcwYi0xMWU2LWE3MTgtZTE0ZTI5ZmEyNTli”);

«Cerchiamo di dare una spiegazione alle persone, a tutti, che questi terroristi stanno sporcando la fede islamica, con questi attentati colpiscono tutti, noi musulmani per primi – si è sfogato prima della funzione Abbane Al-Milud -, sono bestie, scusate la parola, non vogliamo qui a Novara questi fanatismi, siamo qui per raccontarlo a tutti». Il vescovo di Novara Franco Giulio Brambilla, impegnato al raduno dei giovani di Cracovia, ha inviato un messaggio: «Non ci si può servire del nome di Dio per nessun fine, non si può strumentalizzare la fede con gesti che uccidono, con i fratelli musulmani veramente credenti diciamo che ogni fede deve vigilare sul primato di Dio».  

INTERVISTA: La novarese ferita nell’attentato di Tunisi: “Iniziative inutili” di Barbara Cottavoz

Da tempo ormai, ha spiegato il rappresentante del Coreis, Abd al-Ghafur Masotti più che a raccontare la nostra religione ci troviamo a doverla difendere: «Io sono sicuro che chi ha ucciso il sacerdote in Francia non ha detto prima il nome di dio è misericordioso. Avrà detto Allahu Akbar, ma questa espressione non è coranica. E mi ricorda molto il “Dio è con noi” dei nazisti, non un’espressione religiosa. Dalle Twin Towers la nostra testimonianza è stata offuscata, invece di dimostrare che la nostra religione è bella, siamo sempre sulle difensive e ci troviamo a dimostrare cosa non è l’Islam. L’Islam non è quello che sentiamo quando si parla degli atti terroristici. Nel Corano è scritto: chi uccide un uomo è come se uccidesse l’umanità intera».  

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Annalisa Teggi
"Dite ai miei figli che li amo": ecco chi è l...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Silvia Lucchetti
Rischiava l'amputazione delle gambe. Oggi ha ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni