Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Lo sguardo che non condanna mai

Condividi

Como se esconder

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

Chi può nascondersi dallo sguardo di Dio? È quello che si è chiesto il cantante brasiliano Cleiton Saraiva nella canzone “Como se esconder” (Come nascondersi).

Questa domanda non deve lasciarci sorpresi, in un mondo in cui in molti non hanno mai gustato quello sguardo fatto di amore e dignità, che può penetrare fino all’anima (come quello di Gesù verso il peccatore).

Cosa c’era nello sguardo di Gesù che ha portato dei pescatori a seguirlo, delle prostitute a convertirsi e un ladrone morente a desiderare ardentemente il paradiso?

Santa Teresa d’Avila ha detto che la relazione con Dio si basa sul guardare a Colui che ci guarda. Ed è di questo che parla la canzone; ascoltatela e riflettete sulle parole, perché nonostante la relazione con Lui si basi su questa semplice cosa, ci vuole una vita intera per accettare l’amorevole sguardo di Dio e imparare a corrisponderlo.

Per restare aggiornati sui vostri artisti preferiti e per scoprire nuova musica ogni giorno, seguite Cecilia su Facebook.

Mirti Medeiros

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni