Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 18 Maggio |
San Leonardo Murialdo
home iconChiesa
line break icon

5 santi iracondi che si sono adoperati per il Cielo

Various/Public Domain--Dorothy Day/GettyImages--ALETEIA COMP

Philip Kosloski - Aleteia - pubblicato il 22/07/16

Questi uomini e donne sono riusciti a fare della loro indole collerica un servizio d'amore per Dio, la Chiesa e il mondo

Gli eventi recenti hanno spinto molte persone ad arrabbiarsi contro le ingiustizie, contro i leader politici, contro i media, contro i terroristi e gli altri seminatori di violenza.

Questo è un bene, da una prospettiva cattolica. Il sentimento della rabbia è parte dell’essere umano. Anche Gesù si è arrabbiato, a volte. Dobbiamo però specificare che sebbene il sentimento della rabbia sia permesso (a volte addirittura encomiabile), non possiamo dire lo stesso dell’ira peccaminosa che cerca vendetta.

“L’ira è un desiderio di vendetta. «Desiderare la vendetta per il male di chi va punito è illecito»; ma è lodevole imporre una riparazione «al fine di correggere i vizi e di conservare il bene della giustizia»” (CCC, 2302)

Quella di arrabbiarsi di fronte al terrorismo o al razzismo è una reazione appropriata. Ciò che si vuole fare in questi casi è “correggere i vizi e conservare la giustizia”.

Spesso non riusciamo a controllare la rabbia che sentiamo bollire dentro di noi, e molte persone si accendono troppo frequentemente (proprio come Hulk). La buona notizia è che non sei solo. Molti santi hanno lottato con i loro sentimenti di rabbia e si sono dovuti trattenere per non commettere peccato. Hanno visto qualcosa di sbagliato nel mondo e si sono arrabbiati per questo, ma invece di distruggere ciò che avevano a portata di mano hanno usato la propria rabbia per avere più energia nella loro missione: ristabilire la giustizia attraverso la carità.

Se siete molto arrabbiati in questi giorni, potete invocare questi cinque uomini e donne iracondi: vi aiuteranno a incanalare la vostra rabbia in modo appropriato.

St. Peter

San Pietro

A causa delle sue molte imperfezioni, San Pietro ha avuto un inizio un po’ difficile come apostolo. Basta ricordare la sua rabbia durante l’arresto di Gesù nel Getsemani. I soldati sono entrati nel giardino e hanno chiesto agli uomini chi di loro fosse Gesù, e quando Lui si è liberamente consegnato per essere incatenato, Pietro ha mostrato tutta la sua rabbia.

“Ed ecco, uno di quelli che erano con Gesù, messa mano alla spada, la estrasse e colpì il servo del sommo sacerdote staccandogli un orecchio. Allora Gesù gli disse: «Rimetti la spada nel fodero, perché tutti quelli che mettono mano alla spada periranno di spada. Pensi forse che io non possa pregare il Padre mio, che mi darebbe subito più di dodici legioni di angeli?” (Matteo 26:51-53)

La rabbia contro l’ingiustizia è stato un sentimento comprensibile, ma Gesù è stato rapido a correggere Pietro e a mostrargli che la risposta non era nella violenza.


LEGGI ANCHE: Come dominare la rabbia anziché farsene dominare 


Jerome_Domenico_Ghirlandaio_-_St_Jerome_in_his_study

San Girolamo

Conosciuto come uno dei santi più irritabili, Girolamo era molto onesto riguardo alla sua intolleranza della mediocrità. Diceva liberamente ciò che pensava e non usava mezzi termini. In una lettera ha addirittura scritto che “colui che non ama i comandamenti di Cristo, è ben più di un nemico di Cristo: è l’anti-Cristo”. Non piaceva a tutti, e spesso è finito nei guai per il suo modo di parlare.

Era tuttavia molto consapevole dei suoi difetti e ha vissuto una vita di penitenza. Si narra di un vescovo che, vedendo un dipinto del santo che si percuoteva il petto con una pietra, disse: “Fai bene a percuoterti con quella pietra, altrimenti la Chiesa non ti avrebbe mai canonizzato” (Vite dei santi, Alban Butler).

  • 1
  • 2
Tags:
dorothy daymadre angelicasan francesco di salessan girolamosan pietroSanti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Pildorasdefe.net
Tentazioni tipiche del diavolo per distruggere i matrimoni
4
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
5
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
6
Padre Maurizio Patriciello
L’amore di un prete per i fratelli omosessuali e le sue pre...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni