Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 17 Aprile |
Santa Kateri Tekakwitha
home iconStile di vita
line break icon

Pensavo che tu pensassi… e avevamo entrambi torto

Sjale/Shutterstock

Theresa Fry - pubblicato il 22/07/16

Lui è riuscito comunque a prendere le mie mani e io le ho tenute molli, non volendo partecipare più di quanto fosse necessario a quella apparente violazione del suo concetto di legge divina.

Mesi dopo, nel semestre autunnale, mi sono iscritta al corso di Introduzione alla Produzione Teatrale. La classe aveva un co-requisito di un praticantato da un credito. Ho scelto il laboratorio di costumi, e indovinate chi aveva fatto la stessa scelta per via di un’altra classe? Burry.

Si ricordava di me. Per qualche ora una o due volte a settimana ci sedevamo mentre cercavamo di cucire e lui mi parlava come si fa tra amici. All’epoca ero così timida che parlavo raramente, e così mi mancava davvero la compagnia di Burry quando non lavorava negli stessi momenti in cui lo facevo io. Lo consideravo ancora assolutamente off limits, e pur essendo in genere incline alle attrazioni senza speranza non fantasticavo su di lui perché – penso – rispettavo il tentativo altrui di non offendere Dio.

A un certo punto, mentre parlavamo facendo i costumi saltò fuori la storia del prendersi le mani durante la lezione di recitazione. Credo che sia stato Burry a menzionarla per primo, dicendo che pensava che dovessi avere qualche problema con il fatto di prendere la mano di un ragazzo perché ero cattolica. Sono rimasta davvero sorpresa, e gli ho detto che pensavo che fosse il contrario. Poi gli ho chiesto come sapeva che fossi cattolica. Ha detto: “Chi altro chiama la figlia Theresa?” La domanda avrebbe potuto anche essere: “Quale ebreo chiama la figlia Theresa?”, visto che dove vivevamo, a Brooklyn, era molto probabile pensare che una ragazza bianca fosse ebrea o cattolica.

Visto che Burry ha avviato un blog ben prima che i blog diventassero tanto popolari, l’ho cercato occasionalmente su Internet dal nostro ultimo pomeriggio nel laboratorio di costumi, più di 15 anni fa, ma sono ancora molto più riluttante a scrivere un’e-mail o a mandare una “richiesta di amicizia” a un ebreo ortodosso oggi sposato che ha fatto parte della mia vita tempo fa che a farlo con chiunque altro. Penso di rispettare ancora la distanza tra noi che la sua cultura sembra richiedere, anche se potrei sbagliarmi come mi sono sbagliata sul fatto di prendergli la mano.

—-

Theresa Fryè moglie e madre di quattro figli e vive nel nord della Virginia (Stati Uniti). Spera di conseguire un baccalaureato in Inglese presso la George Mason University prima di compiere 40 anni. Anche se sta prendendo in considerazione l’idea di concentrarsi sulla saggistica, forse è più portata per la linguistica.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
5
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
6
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
7
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni