Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Sorpresa! Ci ha sposati papa Francesco a Santa Marta

©FrancoDeRosa/Twitter/GuidoMarini
Condividi

“Pastore” 24 ore su 24: Francesco presiede la Messa di matrimonio di due giovani non udenti

Il 9 luglio papa Francesco ha celebrato il matrimonio di una coppia di giovani non udenti nella piccola cappella della residenza Santa Marta.

Il pontefice, che si ritiene “un pastore” 24 ore su 24, ha fatto un’eccezione alla pausa estiva delle sue attività presiedendo le nozze di Teodoro Pisciottani e Paulina Szczepanska, figlia di un portiere del Vaticano.

Gli sposi hanno sigillato il loro patto d’amore eterno con la benedizione del pontefice, un evento familiare unico anche per le loro due bambine piccole.

Teodoro e Paulina sono rispettivamente presidente e vicepresidente del Comitato Giovani Sordi Italiani (CGSI) nella sezione di Padova.

Secondo Ondanews.it, Franco de Rosa e Vincenzo Lombardi sono stati gli incaricati di scattare le fotografie di questo momento indimenticabile per gli sposi.

Si tratta del primo matrimonio celebrato da papa Francesco nella cappella della Casa di Santa Marta, luogo in cui risiede e dove tutte le mattine officia la Messa che poi viene diffusa in tutto il mondo attraverso la Radio Vaticana.

Il papa ha già celebrato vari matrimoni nella basilica di San Pietro. “Il matrimonio è il cammino insieme di un uomo e di una donna”, è la “reciprocità delle differenze”, non una “fiction”, ha detto agli sposi che ha unito il 14 settembre 2014.

Nelle udienze generali del mercoledì, il papa accoglie gli sposi novelli e li invita sempre ad essere testimoni dell’amore familiare. “Tiratevi pure i piatti ma alla fine fate la pace”, consiglia.

Nella Cappella Sistina, invece, il successore di Pietro celebra in genere il sacramento del Battesimo la domenica successiva all’Epifania.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni