Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 27 Gennaio |
Sant'Angela Merici
home iconvaticano notizie
line break icon

I leader religiosi sappiano portare pace in Medio Oriente

Vatican Insider - pubblicato il 14/07/16

Le continue violenze in Siria e in Iraq e lo stallo dei colloqui di pace israelo-palestinese: ne ha parlato in termini fortemente critici, davanti il Consiglio di Sicurezza dell’Onu, mons. Bernardito Auza, osservatore permanente della Santa Sede presso le Nazioni Unite, a New York. Non bastano «negoziati formali» per arrivare alla pace, ha ammonito il presule richiamando, i leader delle tre religioni monoteiste, che hanno la loro culla in Medio Oriente, a «contrastare l’odio» ed affermare «vere comunità di fede». 

L’arcivescovo Auza ha tracciato un quadro drammatico del Medio Oriente, dove da 69 anni una risoluzione dell’Onu attende di essere completata con la creazione, accanto allo Stato d’Israele, di una Stato palestinese. «La pace durevole resterà un sogno e la sicurezza un’illusione –ha sottolineato il rappresentante vaticano– se Israele e la Palestina non accetteranno di esistere uno accanto all’altro riconciliati e sovrani entro confini reciprocamente convenuti e internazionalmente riconosciuti». È tempo dunque di agire in tal senso, ha sollecitato mons. Auza, secondo le ultime raccomandazioni del Quartetto per il Medio Oriente, composto da Stati Uniti, Russia, Unione Europea e Nazioni Unite. 

Ha affrontato, poi, l’osservatore della Santa Sede, le «indicibili sofferenze del popolo siriano, ucciso, costretto a sopravvivere sotto le bombe o fuggire verso zone meno devastate», richiamando in particolare l’attenzione sulla «continua persecuzione» di cristiani, yazidi e altre minoranze etniche e religiose in alcune parti della Siria e dell’Iraq, da parte di soggetti non statali. Ha fatto quindi eco alle denunce del Papa contro chi –da quale parte del conflitto si trovi– è responsabile dei massacri senza senso dei civili e contro chi finanzia e fornisce armi a quanti uccidono e mutilano la popolazione innocente e distruggono istituzioni civili e infrastrutture. 

Infine, l’appello ai leader religiosi ebrei, cristiani, islamici e a tutti i fedeli perché siano «degni» del ruolo che spetta loro, nel processo di pacificazione della regione e pongano fine ad «ogni forma di odio reciproco che potrebbe accreditare uno scontro di civiltà». Dunque, «più la religione –ha concluso mons. Auza– viene manipolata per giustificare atti di terrore e violenza, più i leader religiosi devono essere impegnati in uno sforzo globale per sconfiggere la violenza che tenta di dirottarla in propositi antitetici alla sua natura». «Il falso fervore religioso deve essere contrastato con autentici insegnamenti religiosi e l’esempio di vere comunità di fede». 

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Claudia Koll Vieni da me Rai1
Silvia Lucchetti
Claudia Koll: ho pregato tanto per mio figlio malato e ho ricevut...
5
WOMAN,OUTSIDE,BORED
Gelsomino Del Guercio
Soffri di accidia? Scoprilo e segui i rimedi di un monaco del IV ...
6
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
7
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni