Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Guida pratica per andare all’inferno

Creative Commons
Condividi

Ci sono varie vie possibili, ma solo una garantisce il successo

L’inferno è in sostanza la completa assenza di Dio. Non è Dio che condanna qualcuno all’inferno, ma il peccatore stesso che in modo libero e consapevole rifiuta Dio nella sua vita. Ogni peccato mortale ci allontana da Dio, ma Dio è sempre pronto a perdonarci anche le offese più terribili. Basta che ci lasciamo perdonare da Lui!

Pensate ai più grandi peccatori della storia dell’umanità. Pensate ai peggiori abomini commessi da un essere umano in qualsiasi epoca o luogo. Pensate ai peccati peggiori e più orribili che una mente possa immaginare e siate certi che tutti, assolutamente tutti, possono essere perdonati da Dio – tutti tranne uno: il peccato contro lo Spirito Santo.

Ad affermarlo è Gesù Cristo stesso: “Qualunque peccato e bestemmia sarà perdonata agli uomini, ma la bestemmia contro lo Spirito non sarà perdonata” (Matteo 12, 31).


LEGGI ANCHE: 8 battaglie contro il nostro peccato nelle quali non possiamo essere sconfitti


In cosa consiste quel peccato che neanche Dio, in tutta la sua misericordia, può perdonare?

Semplice: consiste proprio nel non permettere che Dio perdoni!

Lo Spirito Santo di Dio ci illumina sempre perché accettiamo il Suo amore. È per questo che Dio ci ha creati: per amarci e offrirci il Suo amore senza riserve. Il peccato contro lo Spirito Santo consiste nel non accettare la Sua Luce e il Suo amore; consiste nel chiudersi completamente, nel rifiutare radicalmente Dio, nell’indurire il cuore in modo impenitente, irrevocabile, senza permettere che Dio vi entri in alcun modo. Il peccato contro lo Spirito Santo è il peccato per il quale l’uomo si rifiuta, in modo libero e consapevole, di ricevere l’Amore, il Perdono e la Misericordia di Dio.

Di fronte a questo, cosa può fare Dio? Rispettare la decisione del peccatore.

L’amore di Dio è così incomprensibilmente totale, estremo e infinito che pur potendo “forzare” qualsiasi creatura a sottomettersi alla Sua volontà, Dio non lo fa! Dio sceglie di rispettare la libertà delle sue creature. Non vuole imporci il Suo amore: ce lo offre, sottomettendosi alla nostra libertà di accettarlo o respingerlo.

Qualsiasi peccato mortale, per la sua gravità e per il fatto di essere stato commesso in piena consapevolezza e con pieno consenso, ci può privare di Dio, ma qualsiasi peccato mortale può essere perdonato se permettiamo che Dio ci perdoni.

L’unico modo di “garantirsi” il viaggio senza ritorno per l’inferno è il peccato contro lo Spirito Santo.

E non è sicuramente un viaggio che valga la pena di compiere.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.