Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Lettera a chi non ha invitato mio figlio alla sua festa perché è Down

Facebook-jennifer.kissengele
Condividi

“Le persone con la sindrome di Down vogliono le stesse cose che vogliamo io e lei”

In Canada, un bambino organizza una festa di compleanno a casa propria. La sua famiglia invita tutti i compagni di classe tranne Sawyer, che ha la sindrome di Down ed è il figlio di Jennifer.

In molte occasioni scopriamo che l’uomo, anche se è chiamato essere umano, manca di umanità. Si lascia trasportare dai pregiudizi, respinge chi è diverso e pensa solo a se stesso.

Sono molti i casi che mostrano chiaramente quello di cui stiamo parlando, e l’ultimo è diventato virale in rete.

Ci riferiamo a quello relativo a un bambino con la sindrome di Down che è stato l’unico della classe non invitato a una festa per via della sua alterazione genetica.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni