Ricevi Aleteia tutti i giorni
Aleteia

Francesco: uniamo le nostre voci in favore dei popoli indigeni

Condividi

Papa Francesco si fa portavoce ancora una volta delle istanze dei popoli indigeni sempre più minacciati nella loro identità. L’occasione è questa volta l’Intenzione di preghiera per il mese di luglio. In un video, pubblicato oggi, il Pontefice chiede a tutti di unirsi nel rispetto dei popoli indigeni. 

“Voglio chiedere, a nome dei popoli indigeni, che sia rispettato il nostro stile di vita, i nostri diritti e le nostre tradizioni. Mi ascolteranno?”. A rivolgere la domanda, nel video, è una giovane indigena che, nella sua lingua madre, si fa interprete delle esigenze di tutti i popoli indigeni. A lei come a questi popoli minacciati, risponde il Pontefice che, da sempre – fin dagli anni in cui era arcivescovo di Buenos Aires – ha avuto a cuore la loro sorte. 

“Voglio farmi eco e portavoce dei desideri più profondi dei popoli indigeni. E voglio che tu unisca la tua voce alla mia”, dice Francesco nel video. 

Il Papa chiede ai fedeli di pregare “con tutto il cuore perché siano rispettati i popoli indigeni, minacciati nella loro identità e perfino nella loro stessa esistenza”. 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni