Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Ecco la “suora del rock”

Condividi

Não Estou Só (Non solo sola)

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

Não estou só è il titolo della canzone, e la suora che suona la chitarra con effetto di distorsione è suor Kelly Patrícia, la religiosa brasiliana nota per le composizioni musicali che uniscono poesia e gli scritti dei grandi mistici cattolici.

Il brano parla del ruolo dell’angelo custode, che secondo una tradizione ebraico-cristiana è un incaricato di Dio la cui missione è quella di proteggere e guidare ogni essere umano di modo che non devi dalla volontà di Dio.

“Qui non sono sola, perché nell’esilio di questa vita un angelo custode guida i miei passi”, dice la prima strofa.

Il testo poetico e profondo, caratteristica di suor Kelly, che nel corso della sua carriera ha adottato uno stile più “dolce”, ha acquisito ancora più forza con l’ardita proposta di trasmettere la fede attraverso il ritmo più gradito ai giovani: il rock and roll.

La religiosa fondatrice dell’Istituto Hesed, nella città di Fortaleza, ha adottato il rock come genere musicale per i suoi ultimi due album: Busca de Deus (2010) e Filhos da luz (2013). L’obiettivo, sostiene, è attirare i giovani lontani da Dio.

Mirti Medeiros

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni