Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 15 Maggio |
Sant'Isidoro
home iconArte e Viaggi
line break icon

La bellezza divina vista da van Gogh e Chagall

Daniel R. Esparza - pubblicato il 04/07/16

Una mostra eccezionale che contestualizza e analizza più di un secolo di arte religiosa moderna

Cos’hanno in comune Chagall, Van Gogh, Picasso e Rouault? Non è solo il fatto di essere degli artisti, ma anche la condivisione di alcuni temi nei loro lavori. Tra questi, forse il più inaspettato è quello religioso (si leggano a tal proposito gli articoli “Chagall e la Bibbia” e “Vincent van Gogh e l’anelito del perfetto cristiano).

La Fondazione Palazzo Strozzi, in collaborazione con l’arcidiocesi di Firenze, ha presentato di recente “Bellezza divina tra van Gogh, Chagall e Fontana”, un’esposizione che cerca di studiare il rapporto tra la bellezza e la sacralità nel dibattito artistico dei secoli XIX e XX.

“Tardi ti amai, bellezza così antica e così nuova”

L’esposizione ha mostrato il trattamento estetico che autori molto diversi come Redon, Chagall, Millet, Munch, Morelli, Picasso e Rouault, solo per citarne alcuni, riservano a scene tradizionali dell’arte sacra occidentale come la crocifissione, la Veronica, la Pietà e la Croce, tra le altre, evidenziando così il ruolo dell’arte religiosa, contrariamente a quanto si pensa normalmente, come uno degli elementi che hanno contribuito alla formazione dello scenario dell’arte contemporanea.

3-45-van-gogh

Non si tratta solo dell’opportunità di vedere, oltre a uno dei palazzi più emblematici del Rinascimento italiano, opere dei grandi maestri dell’arte moderna e contemporanea che potrebbero spingere lo spettatore a visitare più di una dozzina di musei, ma si presenta anche un punto di vista inedito fino ad oggi, che arricchisce la comprensione della storia dell’arte tradizionale del XIX e del XX secolo.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
artefirenzepittura
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni