Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 16 Giugno |
Beato Clemente Vismara
home iconNews
line break icon

Anche la matematica ci parla di Dio

Silvia Lucchetti - Aleteia - pubblicato il 24/06/16

L’autore affronta poi il tema della poliedrica lettura della vita terrena di Gesù Cristo che offrono i quattro Vangeli, accostandola con grande originalità ad uno dei cardini della scienza matematica:

«(…)è interessante che i vangeli siano proprio quattro e che diano quattro punti di vista differenti, talvolta persino un po’ in contraddizione tra loro (pensiamo ad esempio ai racconti della chiamata dei primi discepoli). Possiamo vederli come quattro fari che illuminano uno stesso oggetto da angoli diversi e in questo modo evidenziano zone che sotto la luce degli altri fari rimarrebbero in ombra. I diversi raggi di luce ci donano sfumature che un unico racconto organico e coerente non potrebbe darci e alla fine si riesce ad avere una visione più profonda e frastagliata della buona novella. Il numero quattro però indica proprio la prima dimensione che i nostri sensi non riescono a percepire. Un punto nello spazio è dato da tre coordinate di profondità, larghezza e lunghezza. Un punto nello spazio tridimensionale si può dunque descrivere con una terna (a1,a2,a3) e un solido si può disegnare in un sistema di tre assi cartesiani. Un punto nello spazio quadridimensionale si può semplicemente rappresentare come una quaterna di numeri (a1,a2,a3,a4) e un suo ipersolido si può tranquillamente immaginare matematicamente anche se non siamo in grado di disegnarlo. (…) La storia della nascita, morte e Resurrezione di Gesù, evento di una tale profondità da trascendere la nostra comprensione, può essere pensata come un oggetto quadridimensionale. è vero che non riusciamo a visualizzarla e a disegnarla tutta intera, ma proprio come durante le scuole medie ci siamo abituati a descrivere solidi sul foglio bidimensionale con le proiezioni ortogonali, facendone tre fotografie una dall’alto una di fronte e una da un lato, così si può descrivere un ipersolido guardando le quattro proiezioni (che saranno oggetti tridimensionali questa volta) lungo le quattro dimensioni. Ogni Vangelo insomma è l’ombra tridimensionale della buona novella rispetto ad una direzione. Tutti e quattro insieme ci lasciano immaginare l’oggetto quadridimensionale che i nostri sensi non riescono a percepire».

Il messaggio ultimo che il libro vuole trasmettere viene sintetizzato in questo lucido passaggio della postfazione di Ferruccio Ceragioli: «Si tratta di recuperare (…) un modo di pensare capace di vedere le cose non solo in se stesse come nell’approccio scientifico, ma anche come simboli, realtà capaci cioè di indicare e di rendere presente altro da sé, di rimandare in sé ma al di là di sé al mistero stesso dell’esistenza. Il recupero di un pensiero simbolico, ma non per questo separato dalla scienza, è cruciale per la nostra civiltà e la nostra cultura e anche, forse ancora di più, per la fede cristiana. E anche in questo senso il confronto con la matematica, che vive di simboli, appare di grande interesse».

ACQUISTA QUI IL VOLUME

Dio e l'ipercubo COP
  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
gesù cristomatematicaresurrezionerivelazionevangeli
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
ANDREA BOCELLI FATIMA
Paola Belletti
Andrea Bocelli a Fatima: “Maria è il percorso obbligatorio ...
6
POWELL BROTHERS
Sarah Robsdotter
Il video di un bambino che canta al fratellino Down diventa viral...
7
Aleteia
Chi sorride così al momento della morte?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni