Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 22 Settembre |
San Maurizio
home iconStorie
line break icon

Siamo tutti spettacolarmente disabili

Jaren Jai Wicklund/Shutterstock

Melinda Selmys - pubblicato il 22/06/16

Imparando sulla gioia, sull'amore e sulla dignità dell'essere umano da mio figlio con necessità speciali

Era una calda giornata di fine estate, e il mio migliore amico era venuto a trovarci dopo aver vissuto vari anni in Europa. Stavamo guardando mio figlio autistico gironzolare intorno alla piscina. Sentivo come se il mio cervello stesse per sciogliersi per lo stress. Le piscine sono sempre un pericolo per i bambini, e un bimbo incapace di comprendere i comandi verbali è una sfida particolare in qualsiasi situazione. Il mio amico lo guardava. “Mi piace davvero”, ha detto dopo un po’. “È”, ha aggiunto cercando una parola adatta, “edificante”. Quel momento ha catturato due degli aspetti del prendersi cura di un bambino dalle necessità speciali sottolineati nella Amoris Laetitia: da un lato lo stress e le prove che derivano dal prendersi cura di una persona che non riesce a fare cose che la maggior parte di noi dà per scontate, dall’altro una benedizione unica che queste persone apportano al mondo.

Il papa parla in primo luogo delle difficoltà che affrontano i familiari di persone con necessità speciali, offrendo la sua gratitudine e la sua ammirazione. Poi sottolinea che un bambino con necessità speciali non è solo un peso, una croce da sopportare. “Le persone con disabilità costituiscono per la famiglia un dono e un’opportunità per crescere nell’amore, nel reciproco aiuto e nell’unità”. La presenza di un bambino con necessità speciali può anche portare la famiglia a scoprire nuovi approcci e nuovi modi di agire, di comprendere e di identificarsi con gli altri.


LEGGI ANCHE:Una spada per combattere l’autismo


  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
amoris laetitiaautismodignità umanadisabilitàpapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni