Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 12 Giugno |
Cuore Immacolato
home iconChiesa
line break icon

Non solo la tristezza, ma anche l’irritabilità può essere un segnale di depressione

PKpix

A MENTE É MARAVILHOSA - pubblicato il 21/06/16

Perdere la calma facilmente, fare commenti sgradevoli, essere poco tolleranti, dimostrare impazienza, provare nervosismo, manifestare agitazione, avere reazioni inadeguate, quando la gente inizia ad allontanarsi da noi, ecc., indicano che qualcosa non va bene nella nostra vita e che è necessario prendere delle misure.

L’ira o l’irritabilità che si manifestano quando soffriamo di depressione sono quindi un modo per esternare ciò che si prova e non viene espresso. Possiamo dire che la persona depressa ha la sensazione di essere oppressa, di portare sulle spalle un peso di tonnellate.

Ciò la fa sentire vulnerabile, con l’impressione che questo peso non le permetta di camminare, ostacolando la sua vita e scoraggiando la sua anima. Questo provoca l’instabilità e la difficoltà che queste persone hanno a svolgere le proprie occupazioni quotidiane.

Con la poca forza che quel gran peso lascia loro, riescono al massimo a mangiare qualcosa e a dormire. È il peso dell’angoscia, che si traduce in una realtà asfissiante di tristezza o irritazione in base alla persona e ovviamente al momento.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

LEGGI ANCHE:8 sintomi fisici della depressione

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
depressioneirarabbiatristezza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Histórias com Valor
Bambino uscito dal coma: ho visto la mia sorellina abortita
4
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
5
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni