Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 17 Settembre |
Roberto Bellarmino
home iconNews
line break icon

Donna in coma dal sesto mese di gravidanza si risveglia e conosce suo figlio

Foto: arquivo pessoal

Sempre Família - pubblicato il 21/06/16

Due giorni dopo, l’équipe medica ha deciso di effettuare un parto cesareo per far nascere il bambino. “Il nostro Jonatam, che ha 53 giorni di vita, è una vera forza”, ha commentato il papà. “Ha resistito a tre arresti cardiaci ed è nato che pesava solo 1,2 kg. Oggi ne pesa più di 2,6 ed è ogni giorno più forte. Per noi ogni piccolo passo nella sua evoluzione è una grande conquista”.

Il risveglio

“Il giorno in cui mi sono svegliata sono rimasta confusa e ho dovuto prendere dei tranquillanti”, ha affermato Andreia. “Ricordavo solo che ero raffreddata e quando mi sono svegliata non avevo più mio figlio nella pancia. Mi sono calmata solo quando l’ho visto. È la cosa più bella. Non vedo l’ora di andare a casa con lui”.

Prima di vedere il figlio, tuttavia, Andreia ha dovuto essere sottoposta a una serie di procedure mediche, compreso l’aiuto di un polmone artificiale, per via di un’insufficienza respiratoria.

0000andreia3

“Dopo un periodo di ricovero, abbiamo capito che anche con l’aiuto dell’ossigeno non aveva la forza per respirare”, ha spiegato il medico Moyzes Damasceno, uno dei responsabili della ripresa di Andreia.

“Per questo, abbiamo dovuto sottoporla alla cosiddetta ossigenazione per membrana extracorporea (ECMO, dalle iniziali in inglese), che sostituisce la funzione dei polmoni e permette che l’organo riposi per recuperare. Oggi la signora sta bene e la nostra équipe crede che già la settimana prossima possa uscire. Anche il bambino è in piena fase di recupero, ma nel suo caso ci vorrà qualche altro giorno perché possa andare a casa”.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
comagravidanza

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
EUCHARIST
Philip Kosloski
Preghiere da recitare all’elevazione dell’Ostia a Messa
7
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni