Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Donna in coma dal sesto mese di gravidanza si risveglia e conosce suo figlio

Foto: arquivo pessoal
Condividi

Neanche il virus H1N1 è riuscito a sconfiggere l'amore di questa madre

Una donna che era in coma dal sesto mese di gravidanza si è finalmente svegliata e ha conosciuto suo figlio. È rimasta incosciente per 45 giorni, e in quel periodo è avvenuto il parto. La vicenda è avvenuta a Niterói (Brasile) ed è stata raccontata dal giornale di Rio de Janeiro Extra.

Andreia Vasconcelos, di 29 anni, ancora ricoverata nel Complesso Ospedaliero di Niterói, è stata contagiata dal virus dell’influenza H1N1 e ha dovuto essere sedata e intubata dopo che un polmone aveva quasi smesso di funzionare. La sfida dei medici è stata quella di salvare la vita sia della donna che del bambino che portava in grembo.

0000andreia2

Il dramma è iniziato il 20 aprile, quando Andreia ha detto al marito, l’elettricista Aldenir da Silva Souza, di 37 anni, che era raffreddata. Due giorni dopo, quando già aveva grandi difficoltà a respirare, è stata portata in ospedale.

“Le dita delle mani e dei piedi stavano diventando scarlatte per la tanta forza che impiegava per respirare”, ha riferito il marito a Extra. “I medici hanno allora identificato il suo stato con l’influenza suina e hanno deciso di sedarla. Sono rimasto scioccato, pensavo alla vita di mia moglie e di mio figlio”.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.