Aleteia
martedì 27 Ottobre |
Sant'Evaristo
vaticano notizie

Parolin: la sofferenza dell’Ucraina interpella la coscienza d’Europa

Vatican Insider - pubblicato il 16/06/16

Appena giunto in Ucraina come inviato del Papa, il segretario di Stato vaticano, cardinale Pietro Parolin, ha voluto subito visitare la città di Zaporizhia, nella parte più orientale del paese, proprio laddove sono particolarmente numerosi i rifugiati e le vittime della violenza che ancora dilania le aree circostanti della regione. Subito il pensiero del Porporato – riferisce la Radio Vaticana – è andato al dramma dei bambini, prime vittime delle mine che infestano i terreni su cui si è combattuto. 

Rivolgendosi ai rappresentanti delle Chiese e delle confessioni religiose della città, il cardinale Parolin non ha esitato a condannare il conflitto in atto nel Paese come subdolo e pericoloso per tutta l’Europa, un esempio di quella «guerra mondiale a pezzi» denunciata tante volte da papa Francesco. «La sofferenza che state vivendo – ha detto l’inviato del Papa – interpella le coscienze dell’intera comunità internazionale». Ed è per questo che papa Francesco ha esortato le comunità cattoliche d’Europa a dedicare una speciale colletta in favore dell’Ucraina sofferente come segno di solidarietà concreta. 

Le risorse raccolte con la colletta, più altre stanziate personalmente da papa Francesco, sono state consegnate dal cardinale Parolin a un apposito comitato tecnico, presieduto da monsignor Jan Sobilo, vescovo ausiliare di Kyiv-Zaporizhia, con destinazione esclusiva in favore delle vittime della violenza nella parte orientale dell’Ucraina. «Nell’assegnazione degli aiuti umanitari – ha ribadito il Porporato escludendo categoricamente qualsiasi intento di proselitismo – non vi sarà alcuna distinzione di convinzione o appartenenza religiosa, etnica o linguistica. La sola condizione è che si tratti di persone in condizione di reale necessità».  

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
Padre Fortea exorcista
Francisco Vêneto
Il demonio e le chiese date alle fiamme: per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni