Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Bergoglio visita il lager di Auschwitz e Birkenau il 29 luglio

Condividi

Papa Francesco visita il lager di Auschwitz e Birkenau il 29 luglio nel corso del suo viaggio in Polonia dal 27 al 31 luglio prossimo. Lo si legge nel programma del viaggio pubblicato oggi dal Vaticano e, in contemporanea, in due conferenze stampa a Cracovia e a Varsavia. 

Francesco si reca in Polonia in occasione della XXXI Giornata mondiale della Gioventù (Gmg). L’arrivo all’aeroporto San Giovanni Paolo II di Balice-Cracovia avverrà alle 16. Qui, nell’area militare, è prevista anche la cerimonia di accoglienza. Il Papa raggiungerà quindi il Wawel dove, nel cortile d’onore, incontrerà le autorità, la società civile e il corpo diplomatico e pronuncerà il suo primo discorso. 

Al termine, nella «sala degli uccelli» del palazzo del Wawel, Francesco renderà la visita di cortesia al presidente della Repubblica polacca. Quindi, nella cattedrale, sempre al Wawel, incontrerà i vescovi. Giovedì 28, alle 10,30, il Papa celebrerà la Messa nell’area del santuario di Czestochowa, in occasione del 1050esimo anniversario del battesimo della Polonia. In precedenza, appena arrivato in elicottero da Cracovia (prima di partire farà anche una sosta al convento delle suore della Presentazione), Francesco si raccoglierà in preghiera nella cappella della Madonna Nera. Nel pomeriggio di giovedì, rientrato a Cracovia sempre in elicottero, il Papa presiederà la cerimonia di accoglienza dei giovani pellegrini della Gmg nel parco Jordan a Blonia, il tradizionale luogo per le grandi celebrazioni papali.  

Venerdì mattina il Papa visiterà il lager di Auschwitz-Birkenau. L’arrivo, sempre in elicottero, è previsto per le 8,45. Nel pomeriggio, alle 16,30, Francesco si recherà all’Ospedale pediatrico universitario (Uch) di Prokocim a Cracovia. Poi, alle 18,30, sarà insieme ai giovani per la Via Crucis a Blonia. Sabato 30, alle 8,30, Francesco andrà al santuario della Divina Misericordia, alla periferia di Cracovia, dove passerà attraverso la porta santa. Un luogo legato alla memoria di santa Faustyna Kowalska. Quindi, alle 9,15, presiederà il rito della riconciliazione di alcuni giovani.  

Alle 10,30 Francesco celebrerà la Messa nel santuario intitolato a San Giovanni Paolo II. Saranno presenti, in particolare, sacerdoti, religiose, religiosi, consacrati e seminaristi polacchi. Alle 12,45, in arcivescovado, il Papa pranzerà insieme ad alcuni giovani pellegrini. In serata, alle 19, raggiungerà il Campus misericordiae, dove, dopo avere attraversato la porta santa con un gruppo di giovani, presiederà la Veglia di preghiera. Domenica 31, alle 10, sempre nel Campus misericordiae, Francesco presiederà la Messa conclusiva per la Giornata mondiale della Gioventù. Nel pomeriggio, alla Tauron arena di Cracovia, incontrerà i volontari impegnati nell’accoglienza dei giovani, insieme ai componenti del comitato organizzatore e ai benefattori. Successivamente, alle 18,15 è prevista la cerimonia di congedo all’aeroporto San Giovanni Paolo II. L’aereo con a bordo papa Francesco decollerà alle 18,30. E l’arrivo all’aeroporto di Roma-Ciampino avverrà alle 20,25. 

Oggi, intanto, il Papa ha ricevuto l’ambasciatore polacco presso la Santa Sede, Piotr Nowina-Konopka, in una visita di congedo. Ex assistente del celebre leader sindacala Lech Walesa, poi rettore del College d’Europe a Natolin, Konopka era stato nominato dal precedente presidente, Bronislaw Komorowski, il 19 giugno del 2013, e aveva presentato a papa Francesco le lettere credenziali il successivo 9 settembre. Di recente, papa Francesco ha peraltro nominato alla prestigiosa sede della nunziatura in Russia il nunzio apostolico in Polonia, monsignor Celestino Migliore, che rimarrà comunque in servizio in Polonia fino al viaggio papale. 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni