Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Abbiamo pregato per 3860 giorni… e Dio ci ha risposto

Condividi

I figli arrivano non secondo i nostri piani, ma nel tempo di Dio

Per ogni cosa c’è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo

Qoelet 3,1

Ci siamo sposati il 16 luglio 2005 nella capitale colombiana. Un anno dopo a mia moglie è stata diagnosticata l’endometriosi (cisti alle ovaie), il che l’ha portata a una laparoscopia per rimuoverle e ripulire le ovaie (incaricate di produrre gli ovuli). Il ginecologo, dopo l’intervento, ci ha avvertiti che in futuro queste cisti avrebbero potuto ripresentarsi. Nel 2014, infatti, Andrea è stata operata di nuovo; in questo caso la questione era più delicata, perché c’era un’infezione all’utero che comprometteva la tuba di Falloppio di sinistra (tubi che collegano le ovaie all’utero), che è stata rimossa con una seconda laparoscopia.

I due interventi, la mancanza di ovulazione e la bassa produzione di sperma, l’immigrazione negli Stati Uniti in cerca di nuove opportunità, il lavoro eccessivo e lo stress, tra le altre cose, facevano parte della lista delle situazioni che non permettevano che in casa nostra arrivasse la benedizione che aspettavamo da più di dieci anni: un figlio.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni