Aleteia

Come non crescere dei figli bulli? Ecco i 12 errori più comuni dei genitori

© UFV
Condividi
Commenta

Attenzione a quello che dite....

Il bullismo può iniziare ad essere promosso involontariamente nella tranquillità della propria casa, con i commenti mordaci, spregiativi o ingiuriosi che i genitori fanno davanti ai figli parlando di altre persone.

Commenti di questo tipo in genere promuovono nei figli xenofobia, razzismo, intolleranza, abuso di forza, discriminazione, scherno per l’aspetto fisico o l’immagine… Da qui, basta un piccolo passo per scatenare la scintilla del bullismo.

I genitori devono comprendere che i loro commenti e le loro azioni o gli atteggiamenti spregiativi o aggressivi hanno conseguenze dirette sul comportamento dei loro figli.

Ecco alcuni modi in cui i genitori possono promuovere il bullismo nei propri figli:

  1. Quando criticano le vittime del bullismo dicendo “Avranno fatto qualcosa”, “Non sanno neanche difendersi”…
  2. Quando criticano le persone pacifiche e che non vogliono attaccare briga: “Sono dei codardi, permettono che tutti facciano ciò che vogliono, non impongono la propria autorità”.
  3. Quando criticano tutto ciò che riguarda inclusione, flessibilità, generosità, comprensione, carità, rispetto…
  4. Quando criticano affermando che gli altri fanno tutto male, mentre loro fanno tutto bene.
  5. Quando criticano con espressioni facciali o con il linguaggio corporeo, indicando il fastidio di stare con qualcuno che non va loro a genio.
  6. Quando criticano i professori che puniscono i responsabili del bullismo.
  7. Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni