Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 06 Agosto |
Sant'Oswaldo di Northumbria
home iconStile di vita
line break icon

Vi faccio ridere perché Dio ci vuole felici

Credere - pubblicato il 05/06/16


Se faccio ridere ho svolto il mio compito. È chiaro però che, nel fare il comico, metto dentro tutto quello che sono, senza censure».

Per questo non teme di parlare anche di Dio, tra una battuta e l’altra?

«Esatto. Uno dei miei spettacoli, ossia La penultima cena, parla proprio dell’Ultima cena. Io interpreto il cuoco Paulus Simplicius Marone e a un certo punto dico: “Quello che ha raccontato Gesù, non me lo ricordo, perché era troppo complicato. Ma lo sguardo! Lo sguardo non posso non ricordarlo!”. Sono infatti convinto che, come diceva William Shakespeare, non si arrivi mai al cuore passando per le orecchie. Ecco, preferisco fare sketch slegati dall’attualità perché mi è più facile parlare del cuore dell’uomo ricordando Michelangelo, Rossini, il mondo antico, eccetera».

Dunque, non nutre velleità di denuncia sociale ma le sue risate non sono mai fini a se stesse?

«Non direi: il bello ha sempre uno scopo un po’ fine a se stesso. Per esempio, le lasagne sono un miracolo ma hanno scopo in se stesse. Nel mio show faccio un pezzo proprio sulle tagliatelle della mia mamma: dico che sono la prova che Dio esiste e che l’uomo collabora alla creazione. La farina infatti da sola non fa niente, nemmeno i pomodori. Serve anche l’uomo per fare la pasta».

Quando ha abbracciato la fede?

«Ci sono nato e cresciuto dentro. Ho ricevuto un’educazione molto semplice ma i miei genitori, con il loro esempio, mi hanno trasmesso l’idea che la realtà è positiva. Ricordo ancora mio padre che, in punto di morte, prima di ricevere l’Estrema unzione ha fatto due battute al prete. Vede, la fede è come la differenza tra una giornata grigia e una di sole: le cose che vedi sono sempre quelle, ma le vedi con una luce diversa. La fede è una prospettiva che illumina la vita ed è questo, in fondo, che non ti fa avere paura di te stesso e del mondo. Non a caso, Gesù non si stancava mai di ripetere: “Non abbiate paura”».

Ci sono delle persone che sono state particolarmente significative per il suo cammino umano e religioso?

«La fede è una scoperta continua, resa possibile da svariati incontri. Sicuramente è decisivo il rapporto con mia moglie, con i miei figli e con i miei amici, ma è molto forte anche l’esperienza della comunione dei santi, ossia con i miei morti e con le persone che non ci sono più. Con loro c’è un dialogo molto fitto. Ogni giorno, per esempio, leggo Dante e questo mi arricchisce molto».

La biografia
SCOPERTO DA COSTANZO

Classe 1959, Paolo Cevoli scopre di avere un talento comico negli anni Novanta, quando arriva terzo al Concorso per giovani comici La Zanzara d’Oro, dietro ad Antonio Albanese. Notato da Maurizio Costanzo, che lo ospita per 15 volte nel suo show, inizia a fare cabaret. Il vero salto sarà poi con Zelig, nel 2002. Seguono una lunga carriera teatrale e un film:Soldato semplice (2015). Attualmente è in scena con lo spettacolo Perché non parli: protagonista, il garzone di Michelangelo Buonarroti (www.paolocevoli.com). Cevoli è sposato con la stilista di moda Elisabetta Garuffi e ha tre figli.

  • 1
  • 2
Tags:
fede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
2
DEVIL, 2020, ADVERTISING
Gelsomino Del Guercio
Il potere malefico degli angeli cattivi: fin dove può arrivare il...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Gelsomino Del Guercio
“Non ne posso più”. Così il Curato d’Ars preannunciò la sua morte
5
BISHOP BARRON
Francisco Vêneto
Il vescovo Barron mette in guardia sull’ideologia del testo...
6
CARLO ACUTIS
Violeta Tejera
La prima vetrata che ritrae Carlo Acutis in jeans e scarpe da gin...
7
Gelsomino Del Guercio
Secondo una leggenda la Madonna di Montevergine è “brutta&#...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni