Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 21 Settembre |
San Matteo
home iconCultura
line break icon

Questo è Dio

Nek - pubblicato il 04/06/16

Io ricomincerei

Io ricomincerei, dimmi che tu ci sei

“Il Dio di cui parlo è un Padre che non è lontano. È una presenza superiore. È una volontà più alta della nostra che ama circondarsi di protagonisti: NOI. Se siamo docili, diventiamo gli autori insieme a lui di noi stessi. Dio pone delle strade e tu hai la libertà di decidere quale strada percorrere, perché l’amore di Dio è questo: Libertà!”. Con “Hey Dio”,  Nek ci parla del suo dialogo con colui che definisce essere suo Padre. Parla di un esigenza di confrontarsi con il soprannaturale  e di uno sfogo. Ispirato hai suoi colleghi Ligabue e Vasco , che prima di lui hanno portato avanti questo tema, con i brani:  “ Hai un momento Dio” e “ Portatemi Dio”, Nek  lascia condurre alla creatività,  alla sua esperienza personale, l’esperienza di un credente cristiano, come lui stesso si definisce. E ancora, commentando il brano presentato per la prima volta in occasione della partecipazione al Festival di Sanremo 2015: “Fatti avanti amore”, Nek esprime ancora una volta il suo pensiero libero e controcorrente: “ La canzone prova a fare riferimento all’essenza umana, l’uomo è fatto per amare, la sua natura è di aspirare a qualcosa di molto più alto, la canzone dice nonostante noi, nonostante la nostra corruttibilità, nonostante spesso non capiamo di essere pronti per fare questo grande passo.”

“ Io ricomincerei” è un altro spaccato del mondo che stiamo vivendo, Nek, con il suo stile inconfondibile e i suoi 10 milioni di dischi venduti  in tutto il mondo, ci presenta un nuovo tema sul quale riflettere: ricominciare, “nonostante ogni difficoltà”, essere pronti a perdonare e ripartire  sempre. Una canzone “softrock” come sono i temi che attraversa l’artista con il suo sguardo. Una canzone da ascoltare con il cuore.

Costanza d’Ardia

Tags:
nek
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni