Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 22 Aprile |
San Sotero
home iconvaticano notizie
line break icon

“Il maresciallo Mirarchi era una purezza di cuore tradotta in integrità e fedeltà”

Vatican Insider - pubblicato il 04/06/16

L’arcivescovo Santo Marcianò, ordinario militare per l’Italia, ha presieduto le esequie del maresciallo Silvio Mirarchi stamattina a Marsala sottolinenando «l’oblatività, che sfiora l’eroismo», manifestata dal maresciallo ucciso per aver scoperto una coltivazione di marijuana da 4 milioni di euro. «Anch’io, che non l’ho conosciuto personalmente, quasi posso avvertire – ha detto – il fascio di luce, semplice ma intensa, che la sua vita di giustizia praticata e di dovere assunto con responsabilità, ha lasciato come traccia indelebile. Ed era proprio così il maresciallo Mirarchi: una purezza di cuore tradotta in integrità e fedeltà».  

Secondo Marcianò, «Silvio è stato disposto a morire. Da una parte, a «morire per i giusti»; perché tanti giusti, tanti innocenti, soprattutto tanti giovani e ragazzi, fossero protetti dai lacci di quei mercanti di morte che si assicurano il guadagno seminando devastazione nei cervelli e nelle vite di tanti con il commercio delle droghe». «Era, quest’ultima missione, parte della sua identità profonda di carabiniere, ma anche del suo essere uomo giusto e padre. Ed è per questo – ha scandito il presule con le stellette – che, dall’altra parte, Silvio è stato pronto a farsi uccidere per assicurare questi mercanti di morte alla giustizia e, assieme, alla possibilità di recupero, di redenzione». 

Quello di del maresciallo Mirarchi, dunque, «è un messaggio di pace nascosto tra le pieghe del servizio umile e forte, e non sempre riconosciuto, dei nostri cari carabinieri, dei nostri militari». Un servizio che vuole confermare l’Italia nella «vocazione alla pace» della quale il Presidente della Repubblica ha parlato qualche giorno fa, ricordando peraltro `i militari che hanno perso la vita, in Italia e all’estero´ per difenderla”.  

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
3
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Alessandro Gisotti
Papa: prima di giudicare, guardiamoci allo specchio
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni