Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 18 Aprile |
Santa Kateri Tekakwitha
home iconvaticano notizie
line break icon

A settembre possibile incontro Papa-Podemos

Vatican Insider - pubblicato il 03/06/16

Papa Francesco «riceverà a settembre in Vaticano Pablo Iglesias e i vertici di Podemos», il partito politico spagnolo di sinistra contrario alle politiche di austerità in Europa. Lo riferisce Gustavo Vera, giurista e politico argentino, a margine del summit dei magistrati in Vaticano contro la criminalità organizzata. 

Vera, che è amico di papa Francesco, rivela anche che in Vaticano si sta preparando un incontro, per il mese di dicembre, che vedrà insieme esponenti degli enti locali (sindaci ma anche rappresentanti delle regioni) e delle università d’Europa per trattare la questione dei migranti; «dovrebbe partecipare al convegno anche papa Francesco», riferisce ancora l’attivista argentino. 

Parlando dei temi dell’incontro, in svolgimento alla Casina Pio IV in Vaticano e organizzato dalla Pontifica Accademia delle Scienze Sociali, il giurista di Buenos Aires sottolinea come la lotta alla tratta delle persone e alla criminalità organizzata sia uno dei temi evidenziati anche dall’enciclica di papa Francesco «Laudato si’» perché la protezione dell’ambiente e quella delle persone «non sono due temi differenti. L’aver trasformato il circolo virtuoso della natura in un circolo distruttivo ha delle conseguenze sull’umanità. Provoca la cultura dello scarto per la quale si emarginano le periferie, i bambini, gli anziani» e si arriva allo scontro sociale, che porta fino a conseguenze estreme come il narcotraffico o il traffico di organi di bambini. 

Il cardinale Jorge Mario Bergoglio aveva a cuore questi temi fin da quando era vescovo a Buenos Aires «e le sue parole erano come uno scossone per la classe politica. La criminalità organizzata ha infatti bisogno di una logistica, di un appoggio, che trova quando lo Stato, parlo della polizia, della giustizia, della politica, è corrotto. Senza la corruzione degli apparati dello Stato, senza la sua compromissione, non ci sarebbe neanche la malavita organizzata». 

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
5
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
6
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
7
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni