Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 23 Giugno |
San Giuseppe Cafasso
home iconCultura
line break icon

The Corrs: il ritorno della band dopo un periodo di sofferenza

The Corrs - pubblicato il 02/06/16

Quando la musica si intreccia con le gioie e i dolori della vita

I The Corrs sono tornati dopo 10 anni di pausa. Negli anni ’90 e nei primi anni 2000 la band, formata da alcuni fratelli irlandesi molto talentuosi, era molto famosa. Erano conosciuti per successi come, tra gli altri, “Radio,” “Runaway,” “Dreams,” e “Breathless” (colonna sonora de The Wedding Date – L’amore ha il suo prezzo). Hanno venduto oltre 60 milioni di dischi e vinto numerosi premi in giro per il mondo.

Il ritorno dei The Corrs nel 2016 – #TheCorrsComeBack

La perdita del padre Gerry Corr (a 82 anni) nel 2015 li ha spinti a tornare insieme. La prima volte che sono stati visti cantare insieme di nuovo è stato esattamente durante il funerale di loro padre. La canzone del video qui sopra è stata composta in onore del padre ed è parte del nuovo album White Light, uscito nel 2016. Non è la loro prima canzone sul tema del dolore e del suo superamento. “Angel”, lanciato nel 2004, era un tributo alla madre Jean Coor (di 57 anni), deceduta nel 1999.

La rottura del gruppo nel 2006, una scelta fatta per amore

Perché la band ha deciso di sciogliersi, proprio nell’apice della loro carriera? Per la famiglia. Come ha dichiarato in un’intervista in cui ha promosso il nuovo album, “ci sono cose che sono incredibilmente importanti nella vita. Una di queste, per noi, è stato mettere la vita di famiglia nella giusta prospettiva”.

Hanno abbandonato le loro carriere in nome di ciò che è davvero importante. È di grande ispirazione. Chi ha davvero il coraggio di lasciare il prestigio, il successo e il riconoscimento professionale per un bene superiore? E ancora: chi è in grado di abbandonare la propria comfort zone per fronteggiare le difficoltà?

Mirticeli Dias

Tags:
Ceciliairlandamusica
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
3
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
7
COUPLE GETTING MARRIED
Gelsomino Del Guercio
Il matrimonio si celebra in casa. La svolta della diocesi di Livo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni