Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 12 Giugno |
Cuore Immacolato
home iconStorie
line break icon

Basta soffrire in silenzio

Jeffrey Bruno

Rosemary Battle - pubblicato il 27/05/16

A volte provo un anelito così forte nel mio cuore da non riuscire a studiare, oppure la realtà di quanto sia ancora lontana la mia unione totale con Dio mi colpisce all’improvviso e non posso fare a meno di piangere. Trascorro molto tempo arrabbiata con Dio, sentendomi abbandonata e pensando che nessuno comprenda la mia lotta.

Ovviamente parlare del mio problema al ritiro non l’ha risolto, e anzi l’ha anche un po’ peggiorato. Molte delle persone presenti nel gruppo erano stupite. Non avevano idea che stessi affrontando una lotta.

Quelle persone mi hanno anche detto, però, che le ho ispirate ad amare di più Dio, e che vedere la mia prontezza ad aspettare pur nel dolore è stato d’esempio. Persone che avevano problemi del tutto diversi hanno beneficiato della mia lotta.

Se condividere la mia storia ha in qualche modo ispirato altri ad approfondire la loro fede, allora forse potrei fare di più. Tutti noi dovremmo farlo. La mia esperienza di ritiro mi ha insegnato che solo perché Dio ci dà dei pesi da portare a livello individuale non significa che dobbiamo portarli nell’oscurità. A volte è bene che le altre persone vedano le nostre lotte. Una volta ho sentito dire che nella sofferenza siamo più vicini a Cristo; a volte è bello rivelare quanto camminiamo vicini a Dio.

Sono consapevole del fatto che la maggior parte delle persone ha una croce ben più pesante della mia, ma qualunque sia la nostra croce non abbiamo idea dell’impatto che può avere su chi ci circonda. E allora non pensate mai che la vostra croce sia una cosa esclusivamente personale.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
consacrazionediscernimentofedeordini religiosisuoravocazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Histórias com Valor
Bambino uscito dal coma: ho visto la mia sorellina abortita
4
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni