Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 02 Dicembre |
Blanca de Castilla
home iconChiesa
line break icon

Il dono di un “samaritano del mare” che ha commosso il pontefice

Cortesia per Aleteia di Oscar Camps

Ary Waldir Ramos Díaz - Aleteia - pubblicato il 26/05/16

Il soccorritore Óscar Camps dice al papa che a Lesbo gli è stata nascosta parte della realtà

Papa Francesco ha ricevuto il giubbotto salvagente di una bambina siriana di 6 anni morta nel mar Egeo insieme alla sua famiglia. Lo ha portato in Piazza San Pietro Óscar Camps, rappresentante dell’associazione spagnola Proactiva open arms, che sta soccorrendo i rifugiati davanti alle coste dell’isola greca di Lesbo.

“Il papa era consapevole della situazione a Lesbo, sapeva del nostro lavoro e ci ha incoraggiati a proseguire”, ha spiegato Camps dopo l’udienza generale di questo mercoledì 26 maggio in Piazza San Pietro.

L’immagine del corpo del piccolo Aylan ha commosso tutto il mondo, ma in ciascuna delle innumerevoli scialuppe o imbarcazioni di fortuna che non cessano di arrivare sulle coste di Lesbo ci sono decine di bambini come lui.

Camps, testimone diretto di questo olocausto di innocenti, ha consegnato al papa anche una lettera con un riassunto di ciò che ha visto e lo ha sollecitato ad andare a Bruxelles, sede dell’Unione Europea, per “fare la stessa cosa che ha fatto a Lesbo”.

Il simbolo del salvagente

Intervistato da Aleteia, Camps, 53 anni, ha affermato che il giubbotto salvagente è un omaggio “a questa realtà che sicuramente è stata evitata nella versione ufficiale che i politici hanno dato al papa durante la sua visita (a Lesbo)”.

“Gli abbiamo potuto mostrare e dire che era di una bambina siriana di sei anni morta affogata con il resto della sua famiglia. Non siamo arrivati in tempo. Abbiamo chiesto al pontefice di continuare ad appoggiare questa causa e di recarsi se possibile un giorno a Bruxelles per convincere i politici”, ha dichiarato.

  • 1
  • 2
Tags:
lesbopapa francescorifugiati
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PIAZZA SPAGNA
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco sceglie la prudenza, niente pi...
MESSA NATALE
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale in sicurezza, i vescovi itali...
Silvia Lucchetti
Remo Girone e la fede ritrovata dopo la malat...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni