Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Il Pozzo di San Patrizio è una mappa del Purgatorio?

Condividi

Questa meraviglia dell'ingegneria rinascimentale ricorda una storia che la tradizione attribuisce al patrono d'Irlanda

Il Pozzo di San Patrizio è un antico pozzo situato a Orvieto, in Umbria, costruito tra il 1527 e il 1537 per ordine di papa Clemente VII, che si era rifugiato in quella città mentre le truppe rinnegate dell’esercito del Sacro Romano Impero, sotto il comando di Carlo V, saccheggiavano Roma.

web-pozzo-di-san-patrizio-luca-galli-cc

LEGENDA FOTO: Inizialmente questo incredibile esempio di architettura veniva chiamato semplicemente “Pozzo della Rocca”

La struttura del pozzo, progettato da Antonio da Sangallo il Giovane, è un’impressionante e sofisticata opera di ingegneria. È una colonna cilindrica che scende sotto terra per 63 metri, larga 13 e circondata da due scale di 248 gradini ciascuna, larghe e confortevoli, a forma di duplice elica.

Da un lato i muli da soma scendevano con i recipienti vuoti da riempire d’acqua, dall’altro risalivano, non ostruendo mai il passaggio.

In fondo al pozzo, illuminato da 72 finestre che forniscono luce a tutta la struttura, c’è un ponte che lega le due scale, a cui gli abitanti potevano accedere per cercare l’acqua senza i muli da soma. Questo doppio accesso garantiva la fornitura ininterrotta d’acqua alla città di Orvieto, e fu qualcosa di unico nell’Europa dell’epoca.

Pagine: 1 2 3 4

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni