Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

7 consigli per sapere se il tuo fidanzato è l’uomo della tua vita

dominio pubblico
Condividi

Le donne in genere si chiedono se l'uomo di cui sono innamorate è quello con cui condividere la vita

Le donne si chiedono spesso se l’uomo di cui sono innamorate e che le tratta in modo speciale sia la persona giusta con cui condividere la vita.

Uno dei grandi pericoli per i giovani d’oggi è il fatto che i rapporti di coppia sono stati ridotti a quello che mostra il bombardamento proveniente dai mezzi di comunicazione, che mette al primo posto il piacere e invita a vivere il momento sempre da questo punto di vista, evitando la riflessione sulla trascendenza che può avere il rapporto.

Alcune domande che si possono porre le donne per capire se l’uomo che hanno davanti può essere un buon fidanzato (e futuro sposo) sono queste:

1) Ha delle mete? Ha dei propositi nella sua vita? Che ruolo occupate in questi propositi?

sunset-summer-golden-hour-paul-filitchkin-large
snapwiresnaps.tumblr.com

Se vi dice che vuole scalare le sette montagne più alte del mondo per poi andare a navigare per i sette mari (ovviamente è un esempio esagerato), potete trarre voi stesse le conclusioni su quanto ci metterà a pensare a un futuro in comune. Se tutte le sue mete ruotano intorno a se stesso e ai suoi progetti e sembra che un rapporto stabile non rientri tra questi, dovete chiedervi se vale la pena di avere un rapporto con lui.

Dall’altro lato, cosa sta facendo per raggiungere quegli obiettivi? Ci sono molte persone che hanno un’infinità di sogni e progetti ma sono esperte nel viverli nel mondo di domani, ovvero senza passi concreti per avvicinarcisi oggi. Dovete guardare cosa sta facendo la persona a livello concreto per raggiungere ciò che desidera, perché vi permetterà di capire se ha determinazione e si sforza per ottenere ciò che vuole.


2) Come gestisce il “No”?

no - forbid - divieto -
shutterstock

È tipico dell’uomo per via delle sue basi biologiche e del suo comportamento in generale frustrarsi quando non raggiunge ciò che desidera e manifestare questa frustrazione con l’irritabilità, arrivando in alcuni casi alla violenza o all’aggressività esplicita.

È una buona idea rendersi conto di come si comporta quando in qualche circostanza gli viene detto di no. Si infastidisce? Un certo fastidio non è necessariamente negativo, perché può indicare che vuole lottare per andare avanti, ma se assume le tinte dell’aggressione verbale o della violenza passiva (rimane in silenzio e distante per forzare una risposta positiva), manipola e forza le cose per ottenere ciò che vuole, ecc., dovete chiedervi se vi conviene davvero stare con una persona simile.


LEGGI ANCHE: Le 4 virtù necessarie per un fidanzamento santo 


3) Quello che dice è coerente con quello che fa?

shutterstock_116047306
shutterstock

Dice che vi ama molto, che per voi andrebbe fino alla fine del mondo. Che bello! Ma quando gli dite di fare qualcosa di concreto per voi, ad esempio portarvi a un gruppo di preghiera, a far visita a un parente malato o a una riunione dalla quale forse uscirete tardi accampa mille scuse. Attenzione! Non fermatevi alle parole – in ogni uomo c’è un poeta perché ha bisogno di conquistarvi. Non fermatevi lì. Dovete analizzare com’è davvero nelle sue azioni quotidiane, vedere se dimostra con i fatti ciò che dice, se è davvero coerente.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni