Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 02 Marzo |
Sant'Agnese di Boemia
home iconSpiritualità
line break icon

Perché abbiamo bisogno dello Spirito Santo

Zvonimir Atletic/Shutterstock

padre Robert McTeigue, SJ - pubblicato il 19/05/16

Dio non ci avrebbe dato un dono inutile, no?

Qual è il regalo più improbabile che abbiate mai ricevuto? Ho un amico che ha ricevuto un set per sale e pepe a forma di cameriera e maggiordomo. Quando si usavano, suonavano il classico di Elvis Presley Love Me Tender.

Penso ai doni fuori luogo perché sabato abbiamo almeno riconosciuto, se non celebrato a dovere, la solennità della Pentecoste. Possiamo davvero celebrare il dono di un regalo che non comprendiamo? Possiamo dire davvero: “Lo Spirito Santo è grande! Non potrei vivere senza! A volte lo uso anche cinque volte al giorno!”? Perché vale la pena di celebrare il dono dello Spirito Santo?

Abbiamo bisogno dello Spirito Santo perché la vita è difficile; abbiamo bisogno dello Spirito Santo perché la vita è splendida. Abbiamo bisogno dello Spirito Santo perché siamo poveri peccatori; abbiamo bisogno dello Spirito Santo perché dobbiamo essere santi. Abbiamo bisogno dello Spirito Santo perché siamo sciocchi; abbiamo bisogno dello Spirito Santo perché dobbiamo essere saggi. Abbiamo bisogno dello Spirito Santo perché viviamo come orfani; abbiamo bisogno dello Spirito Santo perché siamo eredi adottati di un Regno. Abbiamo bisogno dello Spirito Santo perché viviamo nell’oscurità; abbiamo bisogno dello Spirito Santo perché siamo chiamati ad essere la luce del mondo.

Abbiamo una scelta. Possiamo rispondere allo Spirito Santo con un “Grazie” frettoloso a Dio per un “dono” apparentemente inutile o possiamo ammettere che abbiamo bisogno dello Spirito Santo perché siamo circondati di esseri umani come noi, persone che può sembrare che agiscano quasi come demoni e quasi come angeli. Abbiamo bisogno dello Spirito Santo perché possiamo trascinarci a vicenda all’Inferno o spingerci l’un l’altro per unirci al lungo pellegrinaggio verso il Cielo. Possiamo offrire sentite lodi per lo straordinario dono dello Spirito Santo – il respiro, il fuoco e la pace di Dio che possono portarci da questa vita alla prossima. Possiamo essere buoni amministratori della grazia straordinaria dello Spirito Santo dando in dono al nostro prossimo quello che abbiamo ricevuto come dono da Dio.

  • 1
  • 2
Tags:
doni dello spirito santospirito santo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Sanctuary of Merciful Love
Bret Thoman, OFS
Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
Philip Kosloski
Perché i cattolici non mangiano carne i venerdì di Quaresima?
4
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
POPE FRANCIS AUDIENCE
Ary Waldir Ramos Díaz
Perché dobbiamo fare il segno della croce nei momenti di pericolo...
7
Communion
Claudio De Castro
Comunione: si ha tra le mani il Figlio di Dio, e serve rispetto
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni