Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 15 Maggio |
Sant'Isidoro
home iconStile di vita
line break icon

Perché dovrei vergognarmi della mia croce?

Molly Sabourin CC

Leticia Ochoa Adams - pubblicato il 17/05/16

Gesù è morto alla luce del giorno, e quindi non c'è bisogno di nascondere le nostre lotte

Sono diventata cattolica come ha fatto San Paolo: dal momento in cui ho incontrato Cristo, tutto è cambiato. Avevo un fidanzato, quattro figli e tre figliastri. Ero sicura che dopo essermi sposata per la Chiesa cattolica tutti intorno a me avrebbero visto le differenze che si erano verificate nella mia vita e che sarei stata cattolica per sempre.

Pensavo che la mia conversione fosse l’inizio del mio “e vissero felici e contenti”, indipendentemente da quanto fosse stata problematica la mia vita prima dell’adesione alla Chiesa.

Ma non è quello che è successo.

Ogni nuova crisi si aggiunge allo stress provocato dalle tante crisi precedenti, e ogni volta mi ritrovo a guardare il crocifisso, chiedendomi perché pensavo che essere cattolica sarebbe stato tanto semplice.

Ho cercato in molti modi di comportarmi e di far comportare chiunque nella mia vita come credo che dovremmo fare. Non mi arrabbio più con Dio perché ho imparato, dopo averci provato innumerevoli volte, che non aiuta nessuno. Ma ho cercato di fare qualsiasi altra cosa. In un attacco di disperazione ho smesso di andare a Messa, un’altra volta sono andata a tutte le Messe. Ho recitato rosario e novene, ho parlato con sacerdoti e terapeuti. Ho inserito richieste su GoFundMe e ho visto l’amore di Dio in azione quando la gente donava, provando solitudine quando non lo faceva.

  • 1
  • 2
Tags:
coerenza cristianacroce
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni