Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 17 Gennaio |
Sant'Antonio
home iconvaticano notizie
line break icon

Ilva, vescovo di Taranto: i cittadini aspettano risposte vere dallo Stato

Vatican Insider - pubblicato il 17/05/16

“E’ un attacco diretto e formale allo Stato italiano in cui si chiede che venga fatta luce sulla questione in maniera adeguata. Ci si chiede inoltre se in questi anni, dal 2012 ad oggi, siano state portate avanti le bonifiche sul territorio. Allo stesso tempo resta aperta anche la questione occupazionale”. Così il vescovo di Taranto, monsignor Filippo Santoro, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000 ha commentato la pronuncia della Corte europea dei diritti umani di Strasburgo che ha formalmente accusato l’Italia di non aver protetto la vita e la salute di 182 cittadini di Taranto dagli effetti negativi delle emissioni dell’Ilva. 

“182 persone – ha proseguito monsignor Santoro – hanno fatto varie volte azioni verso le entità europee. Questa volta la Corte europea di Strasburgo ha accolto l’azione di queste famiglie che si traduce in un’accusa verso lo Stato italiano che non ha tutelato e difeso adeguatamente la salute dei cittadini. Quando entra in causa la difesa della salute dei cittadini siamo sempre molto attenti perché è il primo bene da difendere e salvaguardare”.  

“Si tratta di un intervento pienamente legittimo da parte dei cittadini – ha aggiunto mons. Santoro – un’azione che mette in moto lo Stato italiano. I cittadini ora aspettano risposte vere perché la tutela della salute è un bene imprescindibile”. 

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Semplici scatti
Puoi chiamarle coincidenze ma sono carezze di...
Gelsomino Del Guercio
Etiopia, strage di cristiani nel Tigrai: dife...
SALVE REGINA
José Miguel Carrera
Un Salve Regina come non lo avete mai visto
Silvia Lucchetti
Silvia e Andrea: il nostro matrimonio stava c...
Alessandro Gisotti
Papa: prima di giudicare, guardiamoci allo sp...
FRA BENIGNO ESORCISTA
Chiara Ippolito
Il più commovente caso di liberazione: quando...
COVID
Gelsomino Del Guercio
Il prete: benedivo senza olio i malati gravi,...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni