Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

5 film di successo che riguardano (segretamente) il discernimento religioso

Warner Bros
Condividi
Fr. Zachary Burns

Quando ho iniziato a discernere una chiamata alla vita religiosa tre anni fa, l’ho fatto come farebbe qualsiasi persona riluttante, scandagliando YouTube alla ricerca di qualsiasi cosa fosse collegata al discernimento.

Dai video promozionali di alta qualità alle sessioni soporifere di domande e risposte, ho riempito il mio cervello esitante di tutta la guida digitale-spirituale che poteva contenere. Sentivo che Dio mi stava chiamando alla vita consacrata, ma nutrivo ancora un po’ di apprensione.

Poi, un giorno di agosto, poche settimane prima di recarmi in una zona rurale della Pennsylvania per iniziare il mio postulandato di nove mesi, ho scorso i canali della mia televisione che trasmettevano dei film. Mi sono fermato su Spider-Man 2, uno dei miei preferiti, e l’ho guardato dall’inizio alla fine. Quando scorrevano i titoli di coda sapevo ormai che Dio mi stava chiamando a diventare sacerdote. Non servivano né serie di catechesi né conferenze motivazionali di un sacerdote di fama – solo lo Spirito Santo che lavorava, come fa spesso, nelle cose ordinarie.

Tutto questo mi ha fatto pensare: quali altri film di successo di Hollywood parlano di temi relativi al discernimento? Dopo un po’ di brainstorming personale, e dopo averne parlato con i miei confratelli, ho compilato una lista di cinque film che credo debba vedere chiunque sta discernendo una vocazione religiosa.

Attenzione agli SPOILER ALERT!

1) Men in Black

Columbia Pictures

Non so se il regista di Men in Black Barry Sonnenfeld voleva realizzare un film di fantascienza sulla vita religiosa, ma lo ha fatto davvero!

Ecco la trama: dopo un incontro decisivo con l’inspiegabile, un poliziotto che è un po’ una mina vagante (Will Smith) si confronta con la realtà per la quale l’universo può non essere quello che sembra. Cedendo a una chiamata più profonda, si lascia alle spalle il mondo che conosceva per unirsi a un’organizzazione che trascorre i suoi giorni in modo tranquillo e umile difendendo la Terra dai nemici alla cui esistenza la maggior parte della gente non crede.

Come se i parallelisimi con la vita religiosa non fossero abbastanza inquietanti, il nostro perspicace eroe non riesce a raggiungere la piena iniziazione tra i misteriosi Men in Black fino a quando non viene investito dal suo superiore dell’“ultimo vestito che indosserà mai” (il suo abito). Oh, e riceve anche un nuovo nome, J, che sono sicuro al 90% stia per Jerome o Jeremiah. Alla fine il personaggio di Smith conduce una vita oscura e spesso ingrata da uomo che, pur essendo parte del mondo, sicuramente non gli appartiene.

2) Spider-Man 2

Columbia Pictures

In questo sequel della Marvel del 2004 acclamato dalla critica, Peter Parker, alias Spider-Man, affronta un dilemma comune: scopre che è più facile essere una persona normale che un supereroe. Chi l’avrebbe mai detto?

Dopo una scena in cui l’eroe prima noto come Spider-Man mangia un hot dog anziché combattere il crimine, Parker capisce che i cattivi del mondo non si combatteranno da sé.

Se la vita normale ha i suoi benefici – nella fattispecie scalare la via del prestigio accademico e flirtare con Kirsten Dunst –, è ben più importante essere l’uomo che il destino vuole che sia.

Se non altro, lo Spider-Man 2 di Sam Raimi ci ricorda che non siamo noi a scegliere la vocazione, ma è la vocazione a sceglierci. Come dice la zia May, “Credo che ci sia un eroe in tutti noi, che ci mantiene onesti, ci dà forza, ci rende nobili e alla fine ci permette di morire con orgoglio, anche se a volte dobbiamo rinunciare alla cosa che vogliamo di più. Anche ai nostri sogni”.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.