Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 21 Gennaio |
San Sebastiano
home iconNews
line break icon

Quando la demenza rivela un amore coltivato a lungo

Pixabay.com/Public Domain/ © Unsplash

SIMCHA FISHER - pubblicato il 13/05/16

E allora va tutto bene. Al lavoro.

***

***

***

*Mia sorella, Abby Tardiff, ha fatto questa importante chiarificazione:

Credo fermamente che mia madre stia esprimendo l’amore al centro del suo essere, e che lo facesse anche mia nonna. Simcha ha ragione. Vorrei aggiungere, però, che a volte l’Alzheimer crea paranoie e rabbia, che non sonoun’espressione della vera personalità, ma semplicemente un una conseguenza della malattia. Alla fine il vocabolario di mia nonna si è ridotto solo alla parola “tesoro”,che esprimeva bene la sua personalità, ma un po’ prima che accadesse ha sviluppato un vocabolario da scaricatore che non le avevo mai sentito!”

L’Alzheimer può eliminare le inibizioni e risparmiare qualche tratto fondamentale della personalità, ma è una malattia cerebrale degenerativa che alla fin fine cambia drasticamente la persona, soprattutto negli stadi più avanzati. Un malato di Alzheimer che mostra un comportamento grottesco o violento non sta rivelando chi è davvero; il suo cervello è stato trasformato dalla malattia contro la sua volontà.

Mi scuso sinceramente per aver fatto intendere non intenzionalmente che i malati di demenza siano in qualche modo responsabili del loro comportamento, o che possiamo leggere l’anima di qualcuno che soffre di una malattia cerebrale. La mia intenzione era solo quella di rendere omaggio alla lunga eredità di amore e sacrificio di mia madre.

my-luminous-mother

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
alzheimermalattiamammamemoria
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
2
LEANDRO LOREDO
Esteban Pittaro
Morire con un sorriso, seminando santità anche in ospedale
3
PIENIĄDZE ZA MSZĘ
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Stipendio dei preti, quanto guadagnano? Quei ...
4
ST JOSEPH,THE WORKER CARPENTER, JESUS,CHILDHOOD OF CHRIST
Philip Kosloski
L'antica preghiera a San Giuseppe che non ha mai fallito
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
DIAKON
Arcidiocesi di San Paolo
Perché un pezzo di Ostia consacrata viene collocato nel calice?
7
Gelsomino Del Guercio
Il viaggio nell’Aldilà di Gloria Polo: Gesù mi ha mostrato il “Li...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni