Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

5 cose da tenere a mente quando le star condividono la propria fede

Condividi

Da Lady Gaga a Steph Curry, sono sempre più le celebrità che parlano della propria spiritualità. Ecco alcuni aspetti da ricordare quando questo accade

di Becky Roach

Sembra che per le celebrità sia diventato di tendenza condividere la propria fede. In generale questa è una buona notizia che vale la pena di condividere (ovviamente senza cadere idolatrare le celebrità!). Ma può essere anche un’occasione per riflettere sulla nostra fede e sul modo in cui noi ministriamo agli altri.

Cosa c’entra quindi un cattolico con tutto questo? Molte celebrità condividono dei versi della Bibbia, citando dei sacerdoti e cantano musica cristiana mentre, nello stesso tempo, conducono uno stile di vita tipico delle star di Hollywood privo di valori cristiani quali la modestia e la purezza. Ma altre, come ad esempio Steph Curry, sembrano fare della propria fede qualcosa in più di un Tweet o di uno status su Facebook.


LEGGI ANCHE: 10 star di Hollywood contro l’aborto


Diamo uno sguardo a tre dei più recenti esempi:

Lady Gaga ha di recente postato su Facebook un’immagine di lei con il suo sacerdote preferito, citando le seguenti sue parole sull’Eucaristia:

 

“Grazie Padre Duffell per la bella omelia, come sempre, e per il pranzo al ristorante di mio padre. Sono rimasta colpita quando oggi hai detto: ‘L’Eucaristia non è un premio per chi è perfetto, ma il cibo che Dio ci dona’. – Padre Duffell, Blessed Sacrament Church


L’ex Miss America Rima Fakih, conosciuta per essere la prima musulmana ad aggiudicarsi il titolo, ha recentemente abbracciato il cristianesimo e non ha esitato a condividere la sua fede con i suoi follower su Twitter.

Screen Shot 2016-05-10 at 09.56.17

Tutto posso in colui che mi dà la forza – Filippesi 4:13


Dopo aver portato la sua squadra alla stagione con più vittorie nella storia dell’Nba, il cestista dei Golden State Warriors Steph Curry ha vinto in questa stagione, per la seconda volta, il MVP (NBA Most Valuable Player Award). Stephen è un vero cristiano e più di una volta ha condiviso la sua fede (consigliamo anche la lettura di questo articolo a riguardo). Il video che vi proponiamo qui sotto è una sua grande testimonianza.

 

“Le persone devono sapere chi rappresento e perché sono chi sono”, ha dichiarato Curry nel discorso di accettazione del precedente MVP, “grazie al mio Signore e Salvatore”. Ha anche aggiunto: “Non dirò mai abbastanza quanto è importante la mia fede nel mio gioco e nel definire chi sono. Sono benedetto e grato per dove mi trovo in questo momento”.


5 cose da tenere a mente sulle celebrità cristiane

1. Non sono Dio soltanto perché sono persone famose.

Sono umani, proprio come noi. Non dobbiamo cadere nella trappola di idolatrare queste celebrità o di prendere per verità assoluta le loro parole, il loro punto di vista e le loro azioni (ricordiamoci che sono delle persone e che probabilmente non vogliono neanche essere elevate su questi piedistalli!). Come con chiunque altro, dobbiamo esaminare attentamente le loro parole per vedere se ciò che viene detto è in sintonia con la verità di Dio e con gli insegnamenti della Chiesa.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.