Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 26 Novembre |
Beato Giacomo Alberione
home iconArte e Viaggi
line break icon

The Edge degli U2 suona nella Cappella Sistina contro il cancro

THOMAS SAMSON / AFP

Irish band U2 guitarist The Edge performs on stage at the Bercy Accordhotels Arena in Paris on December 6, 2015. / AFP PHOTO / THOMAS SAMSON

Ary Waldir Ramos Díaz - Aleteia - pubblicato il 02/05/16

Il musicista ha partecipato a un congresso di medicina rigenerativa in Vaticano

The Edge, chitarrista della band irlandese degli U2, è stato la prima rockstar a suonare nella Cappella Sistina.

Il musicista ha cantato quattro canzoni sabato 30 aprile per circa 200 medici, ricercatori e filantropi che hanno partecipato al congresso internazionale svoltosi in Vaticano dal 28 al 30 aprile sul tema “Il progresso della medicina rigenerativa e il suo impatto culturale”.

La prima edizione di questa conferenza si è celebrata sotto il pontificato di Benedetto XVI nel 2011.

Alcuni anni fa alla figlia di The Edge è stata diagnosticata la leucemia, che è poi riuscita a sconfiggere, e da allora il musicista degli U2 ha cercato di sostenere ogni tipo di cause per lottare contro questa malattia. Il mese scorso il padre del musicista è morto per un cancro.

David Howell Evans, questo il suo vero nome, si è unito al comitato della Fondazione Angiogenesi nel 2007, e nel 2010 ha partecipato a una maratona televisiva contro il cancro.

Con il sostegno di un coro di sette adolescenti irlandesi e indossando il berretto che è ormai il suo marchio di fabbrica, The Edge ha suonato la chitarra acustica e ha cantato una cover di If it be your will, di Leonard Cohen, e le canzoni degli U2 Yahweh, Ordinary love eWalk on.

“Quando mi è stato chiesto se volevo essere il primo artista contemporaneo a suonare nella Cappella Sistina non sapevo cosa dire, perché in genere c’è un altro che canta”, ha detto riferendosi al front man degli U2, Bono. “E quindi mi ci sono voluti almeno 30 secondi per acconsentire”.

“Quando sei irlandese, impari presto che se vuoi che ti chiedano di tornare è molto importante ringraziare il parroco locale per averti messo a disposizione la sala”, ha detto. Per questo, ha ringraziato papa Francesco e altri funzionari vaticani “per averci permesso di usare la più bella sala parrocchiale del mondo”.

The Edge ha dedicato la sua esecuzione di Walk on, scritta nel 2000 per la sostenitrice della democrazia in Myanmar Aung San Suu Kyi quando era agli arresti domiciliari, a papa Francesco, che ha descritto come “il papa della gente”.

“Sta facendo un ottimo lavoro e spero che possa portarlo avanti a lungo”, ha aggiunto.

La testimonianza di Joe Biden

Alla conferenza vaticana, organizzata dalla Stem for Life Foundation per condividere idee e cure sull’uso delle cellule staminali adulte per la cura di malattie rare, era presente anche il vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden, che ha perso lo scorso anno il figlio Beau per un cancro.

Nel corso della conferenza, Biden ha rivolto un appello alla comunità internazionale affinché agisca immediatamente all’unisono per sconfiggere il cancro, una delle malattie più letali del secolo.

Biden ha anche ricordato che il papa ha avuto per lui e per la sua famiglia parole di consolazione all’aeroporto di Philadelphia, in occasione della sua visita negli Stati Uniti nel settembre 2015.

“Desidero ringraziare Sua Santità per il tempo privato che ci ha dedicato e per la sua generosità”, ha affermato. “Auspico che ogni famiglia che vive un lutto, figli, fratelli, sorelle, madri e padri, possa beneficiare delle sue parole e delle sue preghiere, che ci hanno dato più sollievo di quello che forse lei stesso immagina”.

Tags:
cancrocappella sistinau2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
WSZYSTKICH ŚWIĘTYCH
Gelsomino Del Guercio
8 modi per aiutare e liberare le anime del Pu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni