Ricevi Aleteia tutti i giorni
Aleteia

Gli ultimi giorni della Gerusalemme ottomana

dominio pubblico
Condividi
Commenta

Una fotogallery mostra la vita nella città sotto il dominio ottomano, dal 1900 al 1918

Attraverso i millenni, sia gli abitanti che i governanti di Gerusalemme sono cambiati infinite volte. Gli antichi popoli pagani, gli israeliti biblici, le truppe romane, i bizantini cristiani e gli ottomani musulmani, tutti loro hanno reclamato il dominio sulla città.

È stato Solimano il Magnifico a conquistare la città nel 1517 e ad integrarla all’impero ottomano. Esattamente dopo averne reclamato il possesso, ha ordinato la costruzione di un muro attorno a quella che oggi è conosciuta come “città vecchia”, dividendola in quattro quartieri: armeno, musulmano, ebraico e cristiano.

Questa fotogalley, pubblicata da Retronaut in un articolo scritto da by Alex Q. Arbucke, mostra gli ultimi giorni della città governata dagli ottomani che, in seguito a successive ondate migratorie, ha raggiunto la maggioranza ebraica pochi anni prima di essere catturata dai britannici.

LEGGI ANCHE: Predicare il Vangelo nella terra in cui Cristo è nato e vissuto

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni