Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Gli ultimi giorni della Gerusalemme ottomana

dominio pubblico
Condividi

Una fotogallery mostra la vita nella città sotto il dominio ottomano, dal 1900 al 1918

Attraverso i millenni, sia gli abitanti che i governanti di Gerusalemme sono cambiati infinite volte. Gli antichi popoli pagani, gli israeliti biblici, le truppe romane, i bizantini cristiani e gli ottomani musulmani, tutti loro hanno reclamato il dominio sulla città.

È stato Solimano il Magnifico a conquistare la città nel 1517 e ad integrarla all’impero ottomano. Esattamente dopo averne reclamato il possesso, ha ordinato la costruzione di un muro attorno a quella che oggi è conosciuta come “città vecchia”, dividendola in quattro quartieri: armeno, musulmano, ebraico e cristiano.

Questa fotogalley, pubblicata da Retronaut in un articolo scritto da by Alex Q. Arbucke, mostra gli ultimi giorni della città governata dagli ottomani che, in seguito a successive ondate migratorie, ha raggiunto la maggioranza ebraica pochi anni prima di essere catturata dai britannici.

LEGGI ANCHE: Predicare il Vangelo nella terra in cui Cristo è nato e vissuto

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni