Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 18 Aprile |
Beata Savina Petrilli
home iconStile di vita
line break icon

Come l’Alzheimer di mia moglie ha messo alla prova la mia virtù

Photographee.ue/Shutterstock

Larry Peterson - pubblicato il 26/04/16

Questa terribile malattia comporta un attacco incessante non solo alla pazienza, ma anche alla gentilezza, alla bontà, alla fede e alla gioia

Giorni fa mia moglie mi ha detto che aveva bisogno di comprare qualche vestito nuovo per il lavoro. Poi mi ha ricordato che dovevamo comprare i filtri per il caffè e le mele. Prima di cena mi ha chiesto se avevamo già pranzato e ha voluto sapere cosa avessimo mangiato. Il tutto è finito con: “Stai qui stasera o vai nell”altro posto’?”

Questi momenti scollegati e spontanei sono passati dall’essere sporadici a quotidiani e poi a frequenti. Marty non lavora da più di sette anni. Non guida da tre. Abbiamo un’abbondante riserva di filtri per il caffè e un cesto di mele. Non si ricorda mai cosa abbiamo mangiato a pranzo o perfino se abbiamo pranzato. Oltre a questo, a volte dimentica dove sia la nostra camera da letto, dove sono gli asciugamani e deve chiedere dove vanno le forchette e i cucchiai. Non abbiamo un “altro posto” e viviamo insieme nella stessa casa da quasi 10 anni.

La sua mente, o meglio tutto il suo essere, è stato invaso da un intruso, e il suo nome è Alzheimer (le è stato diagnosticato vari anni fa). Questo invasore estraneo sta svolgendo il suo compito implacabile e inflessibile di divorare la persona che è all’interno della mente di mia moglie e si sta al contempo dimostrando il nemico più impegnativo e aggressivo che io abbia mai dovuto affrontare.

Uno dei 12 frutti dello Spirito Santo è la pazienza. Per me questa virtù è sempre stata un punto forte. Parlando di me si usava anche il vecchio cliché “Ha la pazienza di un santo”.

Lasciatemi dire una cosa: so di non aver mai avuto alcun tipo di aureola, ma se anche ho mai fatto trasparire uno strano “bagliore” si è spento a poco a poco.

Satana mi ha messo alle strette, e lo ha fatto con l’insistenza insidiosa che accompagna il morbo di Alzheimer. Il giorno che ho descritto sono sbottato con una vittima innocente di una malattia che l’ha invasa e ha stravolto la sua personalità. La mia pazienza è sfumata lasciando spazio alla rabbia. Ho fallito come persona incaricata di prendersi cura di qualcuno.

Mi sono immediatamente vergognato di me stesso, sono andato in bagno, ho chiuso la porta e ho iniziato ad asciugare le lacrime che mi inondavano il viso.

Sono uscito dal bagno, sono tornato al computer e ho aperto l’e-mail.
Come è accaduto tante volte nel mio percorso spirituale, ho ricevuto un messaggio da Dio sotto forma di un bollettino elettronico dell’Associazione Alzheimer. C’era una “checklist per chi offre assistenza”.

  • 1
  • 2
Tags:
alzheimermatrimonio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
5
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
6
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
7
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni