Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 24 Novembre |
Santi Andrea Dung Lac e 116 compagni
home iconChiesa
line break icon

L’"arma" che ha permesso la diffusione del cristianesimo

Shutterstock/nito

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 26/04/16

L’arma che ha permesso la diffusione del cristianesimo è paradossalmente il martirio, spiega padre Silvano Fausti in «Lettera a Voltaire. Contrappunti sulla libertà» (Ancora edizioni). Una riflessione quanto mai attuale oggi, in un mondo in cui la persecuzione contro i cristiani appare solo come uno strumento per debellarli.

IL MARTIRE CRISTIANO

In questa pubblicazione postuma – padre Silvano è scomparso a bozze ultimate –il sacerdote gesuita fa conversare un anonimo confratello (che è lui stesso) con Voltaire. In uno di questi messaggi indirizzati al padre dell’Illuminismo si sostiene che «l’arma che ha diffuso il cristianesimo è la forza del martirio. Non quello del crociato, disposto a morire pur di uccidere. Il martire cristiano, pacifico e forte come Cristo, non risponde al male con il male. Perdona e dà la vita per chi gliela ruba. Ha lo stile di Gesù».

AMARE IL NEMICO

Come scrive Luca 6, 27-28, riferendosi alle parole di Gesù: «Amate i vostri nemici, fate bene a quelli che vi odiano, dite bene di quelli che vi maledicono, pregate per quelli che vi calunniano. A chi ti colpisce sulla guancia, porgi anche l’altra; a chi ti prende il mantello, anche la tunica non negare; a chiunque ti chiede, dà; e colui che prende le tue cose, tu non richiedere (…) Perfino i peccatori amano quelli che li amano» (…) Amate i vostri nemici e fate del bene e prestate nulla sperando indietro; e sarà molta la vostra ricompensa e sarete figli dell’Altissimo perché egli è benevolo verso gli ingrati e i cattivi».

LA BONTA’ DI DIO

Anche Matteo 5, 44-45 riporta le parole con cui Gesù dà “istruzioni” ai “martiri” cristiani: «Amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori, perché siate figli del Padre vostro celeste, che fa sorgere il sole sopra i malvagi e i buoni». Tremenda, nota padre Silvano, è la reprimenda del profeta Giona contro Dio perché è «misericordioso, longanime e di grande amore» anche verso i cattivi (quarto libro di Giona).

VIOLENZA NON RISPONDE A VIOLENZA

Qui, dice il padre gesuita, sta la differenza tra cristianesimo e ogni religione. Unica arma vincente è non rispondere alla violenza con violenza. Tale risposta raddoppia il male. Il male finisce la’ dove il Giusto, Servo di dio e degli uomini, lo porta su di se’ senza restituirlo. Questa è la testimonianza di Cristo e del cristiano. La vita è amore: ce l’hai se lo dai agli altri.

LE PERSECUZIONI

Per essere precisi, evidenzia padre Silvano, il cristianesimo si è disseminato grazie alle persecuzioni, che l’hanno sparso qua e là in tutto il mondo. E’ il tema fondamentale degli Atti degli apostoli. E le persecuzioni hanno come fine il martirio dei cristiani: testimonianza di un amore più forte della morte, che sa dare la vita per chi li uccide.

I cristiani, scossi dai venti tempestosi delle persecuzioni, si sono disseminati a distanza di migliaia di chilometri. Tanto che il gesuita li paragona agli anemoni.

COME UN ANEMONE

E se in un luogo l’anemone è calpestata e schiacciata, osserva padre Fausti, essa non muore. I suoi semi fruttificano sul posto come tante altre anemoni. Che a loro volta le persecuzioni dissemineranno altrove. E chi le schiaccerà, le renderà feconde e moltiplicherà ovunque. Questo è segno che il cristianesimo, come il fiore, conclude, non è cosa di cultura, artificio umano, ma di natura, rifiorisce. In questo modo il cristianesimo conquistò e conquista ancora il mondo. E’ un fuoco che accende altri fuochi.

——

Fino a sabato primo luglio prossimo, è possibile usufruire di uno sconto del 20% riservato ai lettori di Aleteia e con zero spese di spedizione su tutti i libri (cartacei) di padre Silvano Fausti in catalogo Àncora. Prima di completare l’acquisto, è necessario barrare l’opzione “Usa Coupon” e inserire poi questo codice: Aleteia01.

Tags:
martirimartiriorecensioni di libri
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
KSIĄDZ PRZY OŁTARZU
Padre Bruno Esposito, OP
Breve ‘Vademecum’ per la nuova edizione del M...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
TEENAGER
Tom Hoopes
I 7 doni dello Spirito Santo rispondono a 7 n...
Giovanni Marcotullio
Vi spieghiamo perché la Messa comincia con il...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni