Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Per favore, aiutaci a mantenere questo servizio importante. IMPEGNATI ORA
Aleteia

10 domande che potrebbero essere anche tue…

Condividi

... e a cui ogni cattolico dovrebbe saper rispondere

1. Cosa significano i numeri e gli oggetti che circondano il Cero Pasquale?

Significano che Cristo Risorto è l’inizio e la fine (rappresentati dalle lettere greche A, Alfa, e Ω, Omega), e a Lui appartengono il Tempo e l’Eternità nei secoli dei secoli (in questo caso rappresentati dall’anno attuale, il 2016).

I 5 grani con l’incenso, oggetti introdotti nel Cero, ricordano le 5 piaghe del Signore.

2. Perché durante la Messa non si dice “Amen” alla fine del Padre Nostro?

Perché l’“Amen” nella liturgia conclude le preghiere. Nel rito della Comunione, il Padre Nostro non termina dopo aver detto “…ma liberaci dal male”, perché c’è una continuità della preghiera che termina solo con la preghiera della pace, al termine della quale rispondiamo “Amen”.

Vinícius Reis,
Pace e Bene!

3. A volte, dando la Comunione, quando il sacerdote vede che mancano ostie da distribuire ai fedeli in fila prende quelle rimanenti e le divide. Non è un sacrilegio spezzare il Corpo di Cristo in quel modo?

Assolutamente no! Visto che Cristo è indivisibile, il sacerdote può, prevedendo l’assenza di particole per tutti i partecipanti alla celebrazione, spezzare in pezzi più piccoli le particole già a sua disposizione.

4. Quali sono le differenze tre presiedere, celebrare e concelebrare la Santa Messa?

Presiedere: Il sacerdote che in nome di tutti gli altri sacerdoti-presenti che stanno concelebrando presiede la Santa Messa recita le preghiere proprie dei presidenti.

Celebrare: Nel contesto della domanda sarebbe quando un sacerdote da solo celebra la Santa Messa senza che siano associati a lui altri sacerdoti.

Concelebrare: Se si associa ad altri sacerdoti nella celebrazione della Santa Messa, parliamo allora di concelebrazione.

5. Flirtare è sbagliato?

“Flirtare” non è degno di un giovane cristiano, perché come sappiamo siamo templi dello Spirito Santo e non dobbiamo sminuirci come se fossimo qualcosa di poco valore.

Flirtare ha cinque caratteristiche:

Rapporto senza impegno (la fedeltà non è un elemento essenziale);
rapporto che dispensa dalla pre-conoscenza (dell’altro);
rapporto a tempo indeterminato (un minuto, un’ora, una notte, varie…);
rapporto che può avvenire a partire dalla semplice attrazione fisica (utilizzo reciproco del corpo);
rapporto che inizia con un bacio e che può arrivare al rapporto sessuale (fornicazione).

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni

Milioni di lettori in tutto il mondo – compresi migliaia del Medio Oriente – contano su Aleteia per informarsi e cercare ispirazione e contenuti cristiani. Per favore, prendi in considerazione la possibilità di aiutare l'edizione araba con una piccola donazione.