Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

La Amoris Laetitia sdogana veramente la contraccezione?

Condividi

Il documento papale cita la Humanae Vitae, ma mi chiedo se formuli la questione del controllo delle nascite in termini di “permesso” e “proibito”

Cosa dice papa Francesco sul controllo delle nascite nell’esortazione apostolica Amoris Laetitia? Gli osservatori avevano previsto che la questione avrebbe sollevato tanto dibattito quanto quella sui divorziati risposati, soprattutto considerando il fatto che la posizione della Chiesa sulla contraccezione è sempre stata fraintesa, come di recente nel caso del virus Zika. In questo contesto, nessuno ignora che papa Francesco, compiendo piccoli passi, abbia relativizzato le posizioni più dottrinali in materia, ad esempio sul numero ideale di figli per famiglia, o menzionando il fatto che papa Paolo VI ha permesso alle suore di prendere la pillola per evitare che concepissero un figlio in caso di stupro.

Fin dalle prime battute della Amoris Laetitia, papa Francesco rivela lo spirito che ispira queste piccole “stoccate”:

Al tempo stesso dobbiamo essere umili e realisti, per riconoscere che a volte il nostro modo di presentare le convinzioni cristiane e il modo di trattare le persone hanno aiutato a provocare ciò di cui oggi ci lamentiamo, per cui ci spetta una salutare reazione di autocritica. D’altra parte, spesso abbiamo presentato il matrimonio in modo tale che il suo fine unitivo, l’invito a crescere nell’amore e l’ideale di aiuto reciproco sono rimasti in ombra per un accento quasi esclusivo posto sul dovere della procreazione (36).

E aggiunge:

Invece di offrire la forza risanatrice della grazia e la luce del Vangelo, alcuni vogliono “indottrinare” il Vangelo, trasformarlo in “pietre morte da scagliare contro gli altri” (49).

In primo luogo, dovremmo tornare a un giusto apprezzamento dell’importanza della questione

La prima impressione che si ha leggendo l’esortazione apostolica è che il Santo Padre non volesse dare troppa importanza alla questione del controllo delle nascite. Questo fatto potrebbe benissimo essere una prima lezione: dare ai fedeli e ai pastori un giusto apprezzamento del significato da dare alla questione. A questo riguardo, un forte messaggio della Amoris Laetitia è trasmesso dal fatto che il suo quinto capitolo, intitolato “L’amore che diventa fecondo”, non dice una parola sul controllo delle nascite. Forse, in qualche misura, questo illustra l’avvertimento del papa:

Desidero ribadire che non tutte le discussioni dottrinali, morali o pastorali devono essere risolte con interventi del magistero (3).

Nella Amoris Laetitia, infatti, l’insegnamento sul controllo della fertilità salta fuori qua e là nel corso dello schema seguito dal papa, ma non è un elemento centrale. Ciò che interessa al Santo Padre è costruire famiglie giuste e feconde in conformità al progetto divino (6), famiglie basate sull’amore come descritto dal Vangelo. In questo caso, la questione della scelta dei metodi per il controllo delle nascite non merita l’importanza controversa che viene spesso data loro. Non è forse per questo che papa Francesco è lieto che la sua esortazione sia stata pubblicata durante l’Anno della Misericordia?

[L’Anno della Misericordia] ci fornisce un quadro e un clima che ci impedisce di sviluppare una morale fredda da scrivania nel trattare i temi più delicati e ci colloca piuttosto nel contesto di un discernimento pastorale carico di amore misericordioso, che si dispone sempre a comprendere, a perdonare, ad accompagnare, a sperare, e soprattutto a integrare (312).

Pagine: 1 2 3 4

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni