Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 13 Maggio |
Santa Giuliana da Norwich
home iconStile di vita
line break icon

Come vivere tutte gli stadi del dolore prima della nascita di un figlio con problemi

Sakhorn/Shutterstock

TOMMY TIGHE - pubblicato il 15/04/16

Patteggiamento

Ma la rabbia non è durata molto, ovviamente, perché è logorante.

Dopo che è passata, ho provato a usare le mie preghiere per patteggiare con Dio.

Quando ho percepito che un miracolo sarebbe stato improbabile, ho pensato che se gli avessi promesso qualcosa, forse avrebbe desiderato stravolgere il tempo e lo spazio e fare qualcosa di incredibile.

È iniziata la mia ricerca di merce di scambio, di qualcosa che gli avrei potuto promettere. Ovviamente tutte le mie idee avevano un grande se.

Se Dio avesse fatto un miracolo e salvato il mio bambino, io avrei iniziato a fare queste cose.

Depressione

A un certo punto la preghiera si è interrotta.

Non solo è diventato sempre più difficile pregare, ma anche quando ho raccolto le forze per farlo, mi è sembrato inutile. È stato come se nulla potesse funzionare. A mio favore va detto che a quel punto è diventato chiaro che Dio non aveva intenzione di compiere un miracolo, perciò non mi è sembrato aver senso continuare a implorare.

Nulla sembrava avere valore.

Accettazione

Ma dopo aver vissuto in quell’oscurità, ho iniziato a vedere una grande luce.

Dio ama la mia famiglia e il mio bambino Luke più di quanto noi avessimo mai potuto. La sua volontà per noi non è di punirci, bensì di chiamarci a far diventare più profonda la nostra relazione con lui.

Passiamo le nostre via a credere nella vita oltre la morte, nel potere salvifico del battesimo, nel valore della sofferenza redentiva, nella comunione dei santi, nell’anticipazione della resurrezione e in così tante altre verità della nostra fede. Continuiamo a credere a queste cose, ma lo facciamo senza vivere ciò in cui crediamo.

Nostro figlio Luke, anche se è ancora di sole 32 settimane, ci ha condotti dritti ai piedi della croce. Anche se non è ancora nato, è già circondato da tantissimi amici, parenti ed estranei che stanno chiedendo aiuto a Dio, sebbene alcuni di questi non abbiano detto a Dio una sola parola da anni. Se pure dovesse vivere soltanto per il tempo necessario per inalare e poi esalare il suo primo ed ultimo respiro, ha fatto molto più per aiutare mia moglie ed io a diventare più santi di quanto non abbiamo fatto noi reciprocamente nei nostri quasi nove anni di matrimonio.

Inizio quindi a vedere l’accettazione, l’unica risposta che mi sembra appropriata.

Accetto la volontà di Dio per la mia famiglia, e in modo particolare per il bambino che amo più di quanto le parole possano esprimere.

Sì, continuo a chiedere un miracolo a Dio, continuo a chiedergli di allontanare da me questo calice amaro, ma sento anche nel profondo della mia anima il completamento della preghiera che recita: “Non la mia volontà, ma la tua”.

Tommy Tigheè un hipster cattolico, marito e padre. Potete seguirlo su Twitter @theghissilent.

[Traduzione dall’inglese a cura di Valerio Evangelista]

  • 1
  • 2
Tags:
depressionedolore
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni