Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 26 Luglio |
San Giacomo il Maggiore
home iconStile di vita
line break icon

13 consigli per essere apostoli in un ambiente difficile

Catholic Link - pubblicato il 15/04/16

di Sebastian Campos

Dedico una parte non trascurabile del mio tempo a visitare comunità, gruppi, movimenti e parrocchie. In genere è per pronunciarequalche discorso su un tema collegato alla vita giovanile e all’esperienza cristiana, ma non gioco sempre “in casa”.

Un numero non inferiore delle mie esperienze consiste nel pronunciare conferenze in università, istituti e altre organizzazioni con giovani e adulti non cattolici, a volte neanche cristiani. Stanno seduti lì solo perché sono stati costretti a venire e perché l’organizzatore dell’attività nutre la speranza che quel discorso tocchi il loro cuore. Non è quasi mai facile e non è quasi mai comodo, ma succede sempre qualcosa e Dio è sempre lì che agisce.

È di questo che vorrei parlare. Sicuramente dovete affrontare varie volte all’anno un pubblico che non è interessato ai temi “Dio”, “fede”, “religione”, “catechesi”, “valori” o qualsiasi altra cosa che a voi interessa e che è il motivo per il quale state lì pronti a entusiasmare e a motivare a un’esperienza di fede o ad approfondire qualche esperienza cristiana.

Vorrei offrirvi qualche idea (non solo per uscire senza che vi siano state tirate addosso le uova) perché quello che volete trasmettere sia ben accolto dalle persone a cui vi rivolgete e perché sia Dio ad arrivare ai cuori, più che il vostro messaggio. Queste idee non sono leggi, né metodi infallibili; sono solo alcune strategie e principi che ho scoperto nella misura in cui le cose non sono andate bene e ho dovuto ripensare a tutta la questione, non per comunicare bene, ma perché Dio non restasse a metà strada e fosse Lui a parlare attraverso di me. Non si applicano solo ai momenti in cui dovete pronunciare degli interventi, ma anche a quelli in cui dovete parlare di qualche tema vicino alla vostra fede, nella vostra classe universitaria, al lavoro, con un gruppo di amici, con la vostra famiglia…

“La pastorale giovanile, così come eravamo abituati a svilupparla, ha sofferto l’urto dei cambiamenti sociali. I giovani, nelle strutture abituali, spesso non trovano risposte alle loro inquietudini, necessità, problematiche e ferite” (Evangelii Gaudium 105).

1. Non disperate

desesperacion

Iniziare a sudare, parlare più rapidamente e con voce più alta e perfino esasperarsi è una reazione naturale. Non disperate e non entrate nel panico. Non fate capire a nessuno che state soffrendo cercando di fare qualcosa che non dovrebbe essere scomodo (anche se lo è). Ricordate chi vi ha messo lì, qual è la vostra motivazione. Non si tratta di dire tutto e andare via correndo, ma di trasmettere un messaggio che vivete. Significa comunicare qualcosa di realmente importante che può cambiare la vita delle persone.


2. Con un pubblico numeroso: siate vicino

audiencia

È difficile riuscire a far sì che un gran numero di persone sia completamente attento a quello che state cercando di condividere e comunicare. Evitate di iniziare dalle informazioni nude e crude, come date, dati statistici, citazioni testuali ecc., perché tutto questo fa sì che la gente si distragga. Quando il pubblico è numeroso è più facile arrivare al cuore che alla testa. Iniziate da lì. Interpretate le cose più che con contenuti concreti con esperienze e idee che abbiano senso per chi vi ascolta. Fatelo emozionare come siete emozionati voi.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
apostolato
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
4
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
5
MASS
Gelsomino Del Guercio
Niente Green Pass per andare a messa: la precisazione del Governo
6
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
7
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni