Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 02 Dicembre |
Blanca de Castilla
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Perché Gesù parla o agisce come se non fosse Dio?

Alejandro Gomez-CC

Padre Henry Vargas Holguín - pubblicato il 14/04/16

Fin da bambino sapeva perfettamente chi era

Qualcuno si è chiesto perché Gesù parli o agisca costantemente come se non fosse figlio di Dio.

Per affermare questo, le persone si basano su due episodi della vita di Gesù:

1. Quando Gesù dalla croce grida prima di morire: “Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?” (Mt 27, 46).

2. Quando Gesù, nel suo discorso escatologico, tocca il tema della venuta futura del Figlio dell’uomo e dice che della data e del giorno nessuno sa nulla, né gli angeli del cielo né il Figlio, ma solo il Padre (Mt 24, 36).

Gesù non mette mai in discussione la sua condizione divina, la sua condizione di figlio di Dio; non ignora mai la seconda persona divina della Santissima Trinità, né nega in alcun modo di essere figlio di Dio, o agisce o parla come se non avesse alcun rapporto con Dio Padre o con Dio Spirito Santo.


LEGGI ANCHE: È vero che Gesù ha avuto paura? Ha avuto dubbi?


Per chiarire questo aspetto, ricordiamo tre episodi della vita di Gesù, tra i tanti che ci vengono offerti dal Nuovo Testamento, che gettano luce sulla questione:

1. Quando il bambino Gesù, dopo che insieme a Maria e Giuseppe si era recato in pellegrinaggio a Gerusalemme, resta a discutere con i dottori della legge nel tempio. Quando la madre gli domanda perché non era tornato a casa con loro le risponde: “Perché mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?” (Lc 2, 49).

Fin da bambino, quindi, Gesù sa perfettamente chi è e qual è l’obiettivo della sua incarnazione. Non c’è dunque alcuna contraddizione nel suo messaggio, né nella sua opera.

2. Un’altra prova della consapevolezza che Gesù aveva della sua divinità è il fatto di aver superato le tentazioni nel deserto (Mt 4, 1-11), attraverso le quali il diavolo voleva porre definitivamente fine al progetto della redenzione facendo credere a Gesù che non era figlio di Dio. E Gesù, con le sue risposte, gli fa capire di essere consapevole che invece lo è.

3. Gesù sa perfettamente che Dio è suo Padre: “Tutto mi è stato dato dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare” (Mt 11, 27).

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
fedegesù cristo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni