Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 17 Settembre |
Roberto Bellarmino
home iconAmoris Laetitia
line break icon

Amoris Laetitia, Papa Francesco invita a “formare le coscienze, non a sostituirle”

Shutterstock

Ary Waldir Ramos Díaz - pubblicato il 14/04/16

La dottrina è la stessa

Per molto tempo abbiamo creduto che solamente insistendo su questioni dottrinali, bioetiche e morali, senza motivare l’apertura alla grazia, avessimo già sostenuto a sufficienza le famiglie. [Papa Francesco]

La dottrina non cambia, ma il documento responsabilizza nell’amore gli sposi e i pastori, andando oltre alla rigida norma che ‘condanna’, affinché ogni persona che si sente ‘ferita’ possa trovare un posto nella Chiesa, spiega il professore della Gregoriana su Concilio Vaticano II e rinnovamento della teologia morale.

Divorziati risposati

I divorziati che vivono una nuova unione, per esempio, possono trovarsi in situazioni molto diverse, che non devono essere catalogate o rinchiuse in affermazioni troppo rigide senza lasciare spazio a un adeguato discernimento personale e pastorale. [Papa Francesco]

Amoris Laetitia non specifica se i divorziati risposati possano prendere la Comunione. Parla piuttosto di un cammino graduale nella pastorale. Ecco il perché dell’importanza del discernimento, delle norme e delle circostanze.

Conferma infatti che “la  Chiesa non è una dogana, è la casa paterna dove c’è posto per ciascuno con la sua vita faticosa” (AL, 310).

L’indissolubilità matrimoniale nell’Amoris Laetitia

Per questo non è più possibile dire che tutti coloro che si trovano in qualche situazione cosiddetta “irregolare” vivano in stato di peccato mortale, privi della grazia santificante. [Papa Francesco]

“L’indissolubilità (matrimoniale) non viene posta in discussione in nessun momento. In realtà l’ideale non è l’indissolubilità in quanto tale, bensì una coppia di sposi che si ami ogni giorno della propria vita e che sia capace di riproporre questo amore nelle diverse fasi del matrimonio”, ha spiegato Yáñez.

Per rispondere ai dubbi di coloro che non hanno letto il documento, “il senso dell’indissolubilità è al servizio dell’unione matrimoniale e, per questo motivo, della famiglia perché il matrimonio è il contesto in cui il figlio può crescere ricevendo l’affetto dei suoi genitori, ma anche sperimentando cosa sia l’amore coniugale”, ha aggiunto.

Ideale del matrimonio cristiano e realtà della vita

Abbiamo difficoltà a presentare il matrimonio più come un cammino dinamico di crescita e realizzazione che come un peso da sopportare per tutta la vita. [Papa Francesco]

Nello stesso tempo, è questo l’ideale del matrimonio cristiano e la realtà delle persone. “Siamo esseri umani limitati. La felicità completa in questa vita è praticamente impossibile. È una promessa per la vita futura. Di conseguenza anche l’indissolubilità è più una promessa che una realtà”, ha detto.

Allo stesso modo segnala che il punto più importante è l’amore concreto nel matrimonio: “Il matrimonio cammina in questa direzione, con questa promessa di indissolubilità che significa vivere l’amore in maniera concreta e quotidiana”.

In questo senso “l’Esortazione mostra le diverse sfaccettature, le diverse fasi e le diverse maniere che presuppone l’amore coniugale in tutta la sua ricchezza e in tutta la sua complessità”, ha continuato il professore di teologia morale fondamentale.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
allegriaamoris laetitia

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
EUCHARIST
Philip Kosloski
Preghiere da recitare all’elevazione dell’Ostia a Messa
7
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni