Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 05 Dicembre |
Beato Filippo Rinaldi
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

I miracoli di Gesù: realtà o finzione?

Shutterstock / canbedone

Padre Henry Vargas Holguín - pubblicato il 13/04/16

8 motivi per cui i prodigi compiuti da Cristo sono fatti oggettivi e non speculazioni soggettive

“Molti altri segni fece Gesù in presenza dei suoi discepoli, ma non sono stati scritti in questo libro. 31 Questi sono stati scritti, perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome” (Giovanni 20:30-31).

“Vi sono ancora molte altre cose compiute da Gesù, che, se fossero scritte una per una, penso che il mondo stesso non basterebbe a contenere i libri che si dovrebbero scrivere” (Giovanni 21:25).

Lo stesso San Giovanni e gli altri apostoli sono stati testimoni dei miracoli di Gesù. Giovanni dice che hanno annunciato quanto visto e sentito affinché, attraverso di loro, possiamo avere comunione con il Padre e con suo figlio Gesù Cristo (1 Giovanni 1:3-4).

Gesù Cristo, “col fatto stesso della sua presenza e con la manifestazione che fa di sé con le parole e con le opere, con i segni e con i miracoli … completa la Rivelazione e la corrobora con la testimonianza divina”(Costituzione Dei Verbum, 4).

Gesù fece molti segni, e i segni sono fatti verificabili: “Gesù andava attorno per tutta la Galilea, insegnando nelle loro sinagoghe e predicando la buona novella del regno e curando ogni sorta di malattie e di infermità nel popolo” (Matteo 4:23).

E le guarigioni sono reali e con uno scopo specifico. Non sono frutto della fantasia di un popolo intero, né sono guarigioni teoriche.

Gesù Cristo “ha sostenuto e confermato la sua predicazione con i miracoli per suscitare e confortare la fede negli uditori” (Dichiarazione Dignitatis Humanae, n. 11).

I miracoli di Gesù sono segni che i suoi contemporanei hanno verificato con i propri occhi; sono miracoli che né Erode né i suoi peggiori nemici, i farisei e i membri del sinedrio, hanno potuto mettere in discussione.

“Allora i sommi sacerdoti e i farisei riunirono il sinedrio e dicevano: «Che facciamo? Quest’uomo compie molti segni. Se lo lasciamo fare così, tutti crederanno in lui e verranno i Romani e distruggeranno il nostro luogo santo e la nostra nazione»” (Giovanni 11:47-48).

Se i miracoli di Gesù non fossero stati autentici, come si sarebbero potute giustificare la paura e la preoccupazione delle autorità ebraiche?

Nel Vangelo non incontriamo dei semplici indizi, ma prove autentiche dei miracoli. Che testimoniano il potere di Gesù e della sua divinità.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
fedegesù cristomiracoli
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni